top of page
SPONSORIZZATE FB.png

CRISI CLIMATICA, SAVE THE CHILDREN ALLA CONFERENZA DELLE NAZIONI UNITE

La crisi climatica è una crisi dei diritti dell'infanzia che mette a rischio la sopravvivenza, l’istruzione e la sicurezza di bambine, bambini e adolescenti in tutto il mondo


La crisi climatica è una crisi dei diritti dell'infanzia che mette a rischio la sopravvivenza, l’istruzione e la sicurezza di bambine, bambini e adolescenti in tutto il mondo. A livello globale 774 milioni di bambine e bambini, ovvero un terzo della popolazione infantile mondiale, sta affrontando il duplice impatto della povertà e dell'elevato rischio climatico. Le ondate di calore, la siccità e le inondazioni distruggono i raccolti e i mezzi di sussistenza di intere popolazioni. I bambini nati nel 2020 saranno esposti alle ondate di calore eccessivo in media sette volte di più rispetto ai loro nonni, i neonati di oggi saranno anche colpiti 2,6 volte in più dalla siccità, 2,8 volte in più dalle inondazioni dei fiumi, quasi 3 volte in più dalla perdita dei raccolti agricoli.

La Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici in corso a Dubai rappresenta un’opportunità importante per ascoltare le richieste dei bambini, garantire attenzione ai loro diritti ed equità” ha dichiarato Daniela Fatarella, Direttrice generale di Save the Children Italia. “I leader mondiali hanno l’opportunità di mettere i bambini al primo posto e di trasformare le promesse in azioni concrete. Con la nostra presenza alla Cop28 intendiamo far luce sulla necessità di aumentare i fondi per il clima che rispondono ai bisogni e alle voci dei bambini per muovere passi avanti verso una giusta transizione ecologica.


L’urgenza e la portata globale della sfida che stiamo affrontando chiede che tutti gli attori della società adottino buone pratiche per rafforzare gli interventi a tutela dei bambini e per promuovere il protagonismo dei giovani. La crisi climatica rappresenta una grave minaccia, può impedire a bambine e bambini l'accesso al cibo, all’acqua, all'assistenza sanitaria e all'istruzione, mettendo a forte rischio le loro vite e il loro futuro, ma siamo convinti che possiamo ancora agire per salvare il pianeta e il futuro dei bambini e delle bambine”.

Con questi obiettivi Save the Children Italia partecipa alla Cop28 a Dubai con due eventi che si svolgeranno il 10 e l’11 dicembre.

Il 10 dicembre, dalle ore 15:30 (ora locale), al Padiglione Italia si terrà l’incontro “Investing in the younger generations for a just transition” (investire nelle nuove generazioni per una transizione giusta) per presentare le buone pratiche di governi, Fondi e settore privato nel mobilitare risorse e prendere in considerazione bisogni, diritti e voci dei più giovani quali protagonisti del cambiamento e attori chiave delle politiche e delle azioni di mitigazione e adattamento verso una transizione giusta. Aprono l’incontro Daniela Fatarella, Direttrice generale di Save the Children Italia, e Vera Lazzaro del Movimento Giovani per Save the Children. Partecipano: Gilberto Pichetto Fratin, Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Mangaliso Ndlovu, Ministro dell’Ambiente e del Clima dello Zimbabwe, Sylvain Obedi, Youth4Climate Champion e Direttore di Enable the Disable Action (EDA), DRC, Charles North, Vicedirettore Global Partnership for Education, Nick Ireland, Direttore Cambiamenti Climatici di Save the Children, Antonella Baldino, Head of Business Promotion and Portfolio Management International Cooperation di Cassa Depositi e Prestiti, Claudia Millo, VP Institutional Affairs & Corporate Communications di Ferrero International.


L’11 dicembre, alle ore 11 (ora locale), al Padiglione Children&Youth si terrà l’evento “Climate action crossword: empowering change” a cura del Movimento Giovani per Save the Children. Un incontro interattivo per confrontarsi sul ruolo dei giovani nell’azione per il clima con l’obiettivo di favorire il dialogo intergenerazionale tra adolescenti, giovani, e istituzioni.





di KATIA PIEMONTESE


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it


SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI


SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER APPLE

SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER ANDROID