top of page

Concorsi docente, a luglio le prove suppletive: parteciperanno molti candidati esclusi frettolosamente costretti a fare ricorso col sindacato

Pacifico: "Le esclusioni superficiali e immotivate dalle prove concorsuali per diventare insegnante sono come le bugie: hanno le gambe corte: il sindacato Anief lo sa bene ed è riuscito..."



“Le esclusioni superficiali e immotivate dalle prove concorsuali per diventare insegnante sono come le bugie: hanno le gambe corte: il sindacato Anief lo sa bene ed è riuscito ancora una volta a fare prevalere la giustizia rivolgendosi al tribunale ed obbligando l’amministrazione ad organizzare delle prove suppletive scritte che si svolgeranno nel prossimo mese di luglio”.

A dichiararlo è Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, nel commentare la decisione del Ministero dell’Istruzione e del Merito di pubblicare “il calendario della prova scritta suppletiva” dei concorsi ordinari inclusi nei DD:GG 2575 e 2576, pubblicati sul Portale Unico del reclutamento e sul sito istituzionale: alla prova potranno presentarsi tutti coloro che hanno ottenuto, presentando ricorso motivato, un “provvedimento giurisdizionale favorevole” dopo che il giudice ha accertato che i loro titoli erano sufficienti per parteciparvi oppure erano in via di completamento.


Si tratta di una selezione, bandita lo scorso autunno, i cui candidati sono stati chiamati a presentare titoli e a svolgere sia “esami per l’accesso ai ruoli del personale docente della scuola dell’infanzia e primaria su posto comune e di sostegno, ai sensi del Decreto ministeriale 26 ottobre 2023, n. 206”, sia per la procedura selettiva per ricoprire il ruolo di “docente della scuola secondaria di I e II grado su posto comune e di sostegno, ai sensi dell’art. 3 comma 7 del Decreto ministeriale 26 ottobre 2023, n. 205”.




Le prove si svolgeranno nel primo caso, relativo alla scuola dell’infanzia e al primo ciclo, sempre su cattedra comune ma anche di sostegno, il giorno 17 luglio 2024 in un unico turno pomeridiano”, con “le operazioni di identificazione” che “avranno inizio dalle ore 13.30”, mentre “la prova si svolgerà dalle ore 14.30 alle ore 16.10”; le seconde prove suppletive, sempre scritte, riguardanti le selezioni per diventare “docenti della scuola secondaria di I e II grado su posto comune e di sostegno” sono state fissate ventiquattr’ore dopo: “il giorno 18 luglio 2024 in un unico turno pomeridiano. Le operazioni di identificazione avranno inizio dalle ore 13.30. La prova si svolgerà dalle ore 14.30 alle ore 16.10”.



Sempre il Ministero ha evidenziato “che, a norma dell’articolo 6, comma 1, del bando di concorso, le prove scritte si svolgono nella regione per la quale il candidato ha presentato istanza di partecipazione, nelle sedi individuate dagli Uffici Scolastici Regionali competenti per territorio. L’elenco delle sedi d’esame, con la loro esatta ubicazione e con l’indicazione della destinazione dei candidati, è comunicato direttamente agli interessati dagli Uffici scolastici regionali presso i quali si svolgono le prove almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove stesse. Detta comunicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti”.





Inoltre, da Viale Trastevere è stato specificato che “i candidati in possesso di provvedimento giurisdizionale favorevole sono tenuti a presentarsi per svolgere la prova scritta suppletiva presso le sedi appositamente individuate dagli Uffici scolastici regionali, muniti di copia del provvedimento giurisdizionale che ammette a sostenere la prova. Tutti i candidati aventi diritto a svolgere la prova suppletiva sono tenuti a presentarsi muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità e del codice fiscale. La mancata presentazione nel giorno, ora e sede stabiliti, ancorché dovuta a caso fortuito o a causa di forza maggiore, comporta l’esclusione dalla procedura concorsuale”.




TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE









di LA REDAZIONE




SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI




Comentarios


bottom of page