top of page

TUTTO PRONTO PER L'AVVIO DEI CORSI ABILITANTI E DI FORMAZIONE DEI DOCENTI: ANIEF CONTRO IL NUMERO CHIUSO, LE SPESE DI ISCRIZIONE FINO A 2.500 € PER CANDIDATO E LO STOP A 20MILA ISCRITTI DAL 2020

"È tutto pronto per la nuova formazione iniziale dei docenti basata sull’acquisizione di 60 e 30 Crediti formativi universitari: il Ministero dell’Università e della Ricerca ha individuato gli oltre 1.500 corsi da attivare per l’anno accademico 2023/24..."



È tutto pronto per la nuova formazione iniziale dei docenti basata sull’acquisizione di 60 e 30 Crediti formativi universitari: il Ministero dell’Università e della Ricerca ha individuato gli oltre 1.500 corsi da attivare per l’anno accademico 2023/24 per complessivi 48mila posti. Con questa procedura è prevista la copertura di tutte le classi di concorso. Anche se non è stato ancora diffuso il numero per ciascun corso e Università, si può già dire che è prevista la selezione in ingresso in caso di numero elevato di domande e che vi sarà una specifica tabella titoli per graduare l’accesso ai percorsi. Infine, stanno partendo i corsi abilitanti riservati a decine di migliaia di docenti già di ruolo abilitati e specializzati.




“Sulle abilitazioni degli insegnanti già immessi in ruolo – spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – riteniamo che siano troppo costosi e tardivi, oltre che discriminanti poiché rispetto al concorso abilitante del 2020 risultano oltre 20mila candidati che non potranno accedervi. Si tratta di candidati che presentarono regolare domanda, con tanto di contributo. A nostro parere lo Stato ora dovrà restituire subito i 300 mila euro complessivi di tassa già pagata, oltre che garantire accesso diretto a nuovi percorsi. In generale, l’avvio di queste procedure ci trova d’accordo, ma non possiamo accettare l’imposizione del numero chiuso. E nemmeno dei costi: la formazione, come avviene in qualsiasi comparto, dovrebbe essere a carico del datore di lavoro, invece si arriva a pagare fono a 2.500 euro a corso. Una somma a dir poco eccessiva”, conclude Pacifico.



I PERCORSI AL VIA

I percorsi da avviare nell’anno accademico 2023/24 sono:

  1. Corsi abilitanti da 60 CFU: Destinati a chi intende insegnare una disciplina specifica nella scuola secondaria, con riserva del 30% di posti per docenti con tre anni di servizio ALL.1 DPCM 

  2. Percorsi formativi transitori da 30 CFU: Destinato ai docenti con tre anni di servizio negli ultimi cinque presso le istituzioni scolastiche statali o paritarie per almeno tre anni, anche non continuativi, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l’abilitazione, o che hanno sostenuto la prova del concorso “straordinario bis” art. 59 comma 9bis ALL.2 DPCM



3. Percorsi formativi transitoria da 30 CFU: destinato a laureati che acquisiscono i 30 CFU utili come titolo di accesso al secondo concorso fase straordinario PNRR (bando previsto dopo l’estate). Dopo aver vinto il concorso i docenti completeranno il percorso di abilitazione con gli ulteriori 30 CFU ALL.3 DPCM 


Già in corso di attivazione presso gli Atenei

  1. Percorsi formativi transitori da 30 CFU per docenti abilitati su altro grado/classe di concorso o specializzati in sostegno, a cui viene data l’opportunità di acquisire un’altra abilitazione, se in possesso del titolo di accesso richiesto per la classe di concorso, come da Nota Mur del 15 febbraio 2024. 




di LA REDAZIONE


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it


SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI


SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER APPLE

SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER ANDROID

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE







Comments


bottom of page