top of page
SPONSORIZZATE FB.png

STRETTA SUI DIPLOMIFICI: PER CONSEGUIRE LA MATURITÁ SERVONO ALMENO 3 ANNI. SCARICA BOZZA DDL SEMPLIFICAZIONI

Chi ha la maggiore età ed è in possesso del solo diploma di scuola secondaria superiore potrà conseguire la maturità non prima di 3 anni





Il disegno di legge di Semplificazione, approvato dal Consiglio dei Ministri, contiene una serie si misure concernenti l'istruzione, tra cui quelle volte a contrastare il fenomeno dei "diplomifici". Si cerca di opporsi a quei fenomeni di illegalità e di abuso che possano nuocere, in primis, agli studenti. Più in particolare, si cerca di arginare la diffusione delle scuole paritarie, proprio per evitare la possibilità di recuperare più anni scolastici in tempistiche troppo brevi, spesso in assenza di un vero e proprio percorso formativo.

È opportuno contrastare fenomeni e pratiche distorsive del sistema scolastico pubblico, come il conseguimento di diplomi in tempi troppo rapidi ed inadeguati.


Le nuove disposizioni per le scuole paritarie prevedono:

  • Massimo due anni in uno: Lo studente può sostenere, nello stesso anno scolastico, presso una scuola del sistema nazionale di istruzione, gli esami di idoneità al massimo per i due anni di corso successivi a quello per il quale ha conseguito l’ammissione per effetto di scrutinio finale. Inoltre, per il recupero di due anni, la commissione d’esame sarà presieduta da un presidente esterno.

  • Registro elettronico obbligatorio: tutte le scuole paritarie saranno tenute ad adottare un registro elettronico per annotare le presenze degli studenti fin dall'inizio della giornata scolastica.

  • Unica classe quinta collaterale per indirizzo: le scuole paritarie potranno attivare al massimo una classe quinta collaterale per ciascun indirizzo di studio. Si dice basta alla proliferazione di classi quinte collaterali. Si prevede, infatti, che l’Ufficio Scolastico Regionale competente possa autorizzare una scuola paritaria ad attivare solo una classe terminale collaterale per ciascun indirizzo di studi già funzionante nella medesima scuola. La richiesta di autorizzazione dovrà pervenire entro il 31 luglio precedente all’inizio dell’anno scolastico di riferimento. Lo studente può sostenere, nello stesso anno scolastico, presso una scuola del sistema nazionale di istruzione, gli esami di idoneità al massimo per i due anni di corso successivi a quello per il quale ha conseguito l’ammissione per effetto di scrutinio finale.

Si precisa inoltre l’obbligo per tutte le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, comprese le scuole paritarie, di adottare gli strumenti della pagella elettronica, del registro online e del protocollo informatico.



Ulteriori misure, in relazione alle scuole paritarie, sono volte a semplificare le procedure di accreditamento dei contributi da parte del Ministero, riducendo gli oneri a carico della Pubblica Amministrazione ed evitando che gli istituti in regola possano trovarsi in difficoltà finanziaria a causa dei ritardi negli accrediti.


SCARICA BOZZA DDL SEMPLIFICAZIONI (PDF)


bozza-ddl-semplificazioni-26-marzo-2024
.pdf
Scarica PDF • 198KB




TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE













di VALENTINA TROPEA


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it


SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI


SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER APPLE

SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER ANDROID

Comments


bottom of page