top of page
SPONSORIZZATE FB.png

REGIONE LOMBARDIA, DOTE SCUOLA 2023 2024: STANZIATI 60 MILIONI DI EURO

I fondi stanziati saranno ripartiti tra le 4 Misure di cui si compone Dote Scuola: buono scuola, sostegno disabili, materiale didattico e dote merito.


Come previsto da una delibera approvata dalla Giunta su proposta dell’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Simona Tironi, la Regione Lombardia, per l’anno scolastico 2023-2024, ha stanziato 48 milioni di euro per la Dote Scuola.

A questi 48 milioni vengono aggiunti circa altri 16 milioni di euro provenienti da fondi statali.

Complessivamente Dote Scuola interessa circa 200.000 studenti ogni anno, contribuendo a far crescere la partecipazione, l’inclusione e la capacità del sistema di formare i protagonisti del futuro.

Come richiedere i contributi per la dote scuola Lombardia 2023/24

I fondi stanziati saranno ripartiti tra le 4 Misure di cui si compone Dote Scuola (Buono scuola, sostegno disabili, materiale didattico e dote marito).


Per tutte le Misure, le modalità di presentazione delle domande e di assegnazione dei contributi sono definite con Avvisi pubblici che verranno via via pubblicati sulla piattaforma Bandi OnLine di Regione Lombardia, accessibile tramite SPID/CNS/CIE.

Confermate anche tutte le semplificazioni introdotte nel tempo, con la presentazione delle domande in autocertificazione e l’interoperabilità con l’INPS e con l’Anagrafe Nazionale degli Studenti, per verificare ‘alla fonte’ i dati relative al reddito e alla frequenza scolastica..

Buono scuola, 24 milioni

Il Buono Scuola è il contributo per il pagamento della retta di una scuola paritaria o pubblica. È parametrato alla fascia ISEE e all’ordine e grado di scuola e può quindi variare da un minimo di 300 fino a un massimo di 2.000 euro per studente. Lo stanziamento previsto per il Buono Scuola ammonta in tutto a 24 milioni di euro.

Sostegno Disabili, 7 Milioni

Il ‘Sostegno disabili’ è il contributo a parziale copertura del costo del personale insegnante impegnato in attività didattica di sostegno a favore di studenti disabili che frequentano le scuole paritarie. Il contributo per ogni alunno inserito varia in base all’ordine di scuola.

Si prevedono fino a 1.000 euro per ogni bambino disabile inserito alla scuola dell’infanzia; fino a 2.000 euro alla scuola primaria; fino a euro 3.500 mila euro per ogni alunno disabile inserito alla scuola secondaria di primo e secondo grado.

Lo stanziamento previsto per la Componente Sostegno Disabili è in tutto di 7 milioni di euro di risorse regionali.



Materiale didattico, 15,4 milioni

Il contributo regionale Materiale Didattico può essere utilizzato per acquistare libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica. È destinato a studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi in scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, o istituzioni formative accreditate con sede in Lombardia o nelle Regioni confinanti (purché lo studente rientri ogni giorno alla propria residenza). Il contributo varia da 150 a 500 euro.

La componente si integra con la misura dello Stato di cui alla legge n. 107/2005 e al D.Lgs n. 63/2017, Fondo unico per il welfare dello studente e per il diritto allo studio, che prevede borse di studio a favore di studenti iscritti alle scuole secondarie di secondo grado con reddito basso, al fine di contrastare la dispersione scolastica.

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha confermato che gli aventi diritto sono le famiglie con ISEE inferiore a euro 15.748,78.

Le risorse destinate alla componente Materiale didattico e Borse di Studio statali sono pari a 31,4 milioni: 15,4 messi a disposizione da Regione Lombardia e altri 16 milioni da parte dello Stato.

Dote merito, 1,780 milioni

La “Dote Merito” premia gli studenti residenti in Lombardia, di età fino ai 21 anni, che nell’anno scolastico 2022/2023 abbiano risultati di eccellenza negli ultimi anni del Sistema di istruzione e gli studenti che hanno ottenuto la votazione massima all’esame di Stato o al termine del percorso di istruzione e Formazione professionale. È un contributo in buoni acquisto di libri, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica o a copertura dei costi di iscrizione e frequenza di Istituti di Formazione Tecnica Superiore (Ifts), Istituti Tecnici Superiori (Its), Università e altre istituzioni di formazione accademica. Il contributo per gli studenti varia da 500 a 1.500 euro. Per il Merito, lo stanziamento previsto è di 1,780 milioni di euro.


di VALENTINA ZIN

contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it


SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI




Comments


bottom of page