top of page

Autonomia differenziata, presentato il quesito referendario per l'abrogazione della legge ( 34 le sigle presenti ). Schlein: "ci muoviamo su tutti i fronti per difendere l'unità nazionale"

Presentato in Cassazione dai rappresentanti di 34 sigle fra partiti, sindacati e associazioni il quesito referendario per l'abrogazione della legge...


"Volete voi che sia abrogata la legge 26 giugno 2024, n.86, Disposizioni per l'attuazione dell'autonomia differenziata delle Regioni a statuto ordinario ai sensi dell'articolo 116, terzo comma, della Costituzione?"

Presentato in Cassazione dai rappresentanti di 34 sigle fra partiti, sindacati e associazioni il quesito referendario per l'abrogazione della legge sull'Autonomia differenziata.

Per abrogare la riforma è necessario rispondere "Sì".

La presentazione del referendum è avvenuta nella giornata di ieri per mano dei partiti di opposizione e delle varie sigle sindacali. Gli stessi si sono dati appuntamento davanti alla Cassazione per presentare il referendum abrogativo della legge sull'Autonomia differenziata.



La segretaria del Pd Elly Schlein ha dichiarato: "È una bella giornata. Siamo qui a presentare insieme alle altre forze politiche e sociali un quesito per fermare l’autonomia differenziata che spacca in due questo paese che invece ha bisogno di essere profondamente ricucito - e ancora - dobbiamo andare avanti perché questo governo ha presentato un’autonomia differenziata senza mettere un euro, vuol dire che a loro sta benissimo così. Abbiamo tante ragioni per mobilitarci insieme contro questa autonomia differenziata lo faremo raccogliendo le firme in tutto il paese e siamo felicissimi di farlo con questo largo rassemblement di associazioni, forze politiche, sindacati. Siamo molto felici, è una giornata per noi molto significativa e importante."


La segretaria ha concluso la sua dichiarazione annunciando che: "Ci stiamo muovendo anche nei consigli regionali, stiamo presentando anche lì quesiti per il referendum. Ci muoviamo su tutti i fronti, lo facciamo per difendere l’unità nazionale che è un principio costituzionale in questo paese."








TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE








di LA REDAZIONE




SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI




Comments


bottom of page