top of page

PROGETTO “STRADA E CUORE.SICUREZZA SULLE STRADE E LEGALITA’’. SEI INCONTRI SUL VALORE DELLA VITA

Il progetto “Strada e Cuore. Sicurezza sulle strade e legalità” partendo dalla storia di giovani, vittime in incidenti stradali, ha l'obiettivo di far riflettere sul valore della vita


L'Associazione DiaMedia- Dialoghiamo in mediazione ETS, alle scuole secondarie di secondo grado di Roma, propone un progetto dal titolo “Strada e Cuore. Sicurezza sulle strade e legalità”. L’obiettivo del progetto è quello di far comprendere le conseguenze che scaturiscono dalla violazione delle norme di sicurezza stradale e le emozioni coinvolte. Oggi la comunità scolastica rappresenta uno spaccato della società in cui la non curanza dell’altro e il mancato rispetto delle regole, la prevaricazione, la violenza, la prepotenza e l’intolleranza trovano sempre una maggiore diffusione laddove intesi come mezzo di autoaffermazione.


Il progetto si suddivide in sei incontri e ognuno avrà una durata di due ore.


PRESENTAZIONE DEL PROGETTO:

Presentazione delle mediatrici-avvocati, dei ragazzi e del progetto.


Attività: L’ISOLA DESERTA. Il gruppo si ritrova da solo, senza cibo, abitazioni, effetti personali, mezzi di comunicazione, ecc. su un’isola deserta. Si chiederà ai ragazzi di organizzare la loro sopravvivenza in attesa di eventuali salvataggi e mezzi di soccorso.

L’obiettivo dell’incontro è far riflettere i giovani sulla necessità di darsi delle regole di convivenza e al contempo sul bisogno di rispettarle proprio per la sopravvivenza di tutti.



CHI SONO IN STRADA?

Con l’ausilio di un questionario si analizza e si riflette sul comportamento tenuto in strada dai ragazzi sia come pedoni che come guidatori. Si spiegano le principali norme del Codice della Strada, la segnaletica stradale più diffusa, l’analisi delle cause degli scontri stradali, delle conseguenze in sede penale dei comportamenti antigiuridici e del concetto di imputabilità. L’obiettivo dell’incontro è riflettere sui comportamenti tenuti, sulla percezione del rischio, sulle opinioni in merito all’uso del casco, delle cinture e ai possibili fattori di rischio di incidenti, con particolare riferimento all’uso di bevande alcoliche o stupefacenti e all’eccesso di velocità oltre all’utilizzo dei cellulari.


I SOGNI di Francesco Valdiserri, Brent Winters, Alessio Gigli,

Chiara e…..:

partendo dalla storia di questi giovani, vittime in incidenti stradali, anche tramite video e la eventuale testimonianza dei familiari e conoscenti di vittime della strada, si riflette sul valore della vita e della responsabilità dei propri comportamenti. L’obiettivo dell’incontro è quello di far empatizzare i ragazzi con il vissuto di coloro che sono stati coinvolti in un incidente stradale a vario titolo (autore o vittima del sinistro compresa la comunità circostante come familiari, amici, comunità scolastica…).



L’INCONTRO TRA VITTIMA E AUTORE DEL SINISTROREATO:

In uno spazio neutro i ragazzi vivranno il conflitto delle emozioni provate dalle vittime e le conseguenti emozioni scaturite nell’autore di reato, entreranno nei “se”, nei “ma”, nei “perché”…., si specchieranno e si immedesimeranno nell’altro. L’obiettivo è quello di affrontare i conflitti in modo positivo, fornendo uno spazio neutro e sicuro, ossia scevro da giudizi, in cui le parti coinvolte possono esprimere le proprie preoccupazioni ed emozioni, ascoltare gli altri e lavorare insieme per trovare soluzioni accettabili con il sostegno di un mediatore neutrale che facilita la comunicazione tra le parti e le aiuta ad identificare le loro preoccupazioni, gli interessi ed i bisogni. Si fa esperienza che anche in situazioni drammatiche, è possibile riaprire il canale comunicativo ed un percorso di dialogo e di possibile riconciliazione, indipendentemente dal percorso giudiziario che prescinde i rapporti

umani e relazionali. Si inizia ad avvicinarsi al “perdono” anche attraverso le testimonianze di vite che si sono incontrate nel dolore.


STRADA E CUORE:

I ragazzi, divisi in gruppi, vengono invitati a condividere l’esperienza vissuta della mediazione tramite la realizzazione di uno spot (durata di max 60 secondi), un brano musicale (durata massima 60 secondi) o di un videoclip (durata massima 60 secondi), un racconto breve o una poesia contenenti messaggi da divulgare poi sui social che sintetizzino le loro emozioni ed il vissuto durante la mediazione.


INCONTRO FINALE:

Esecuzione e proiezione dei lavori realizzati dai ragazzi davanti alla comunità scolastica del plesso interessato cui seguirà un dibattito sulla sicurezza stradale.


Le iscrizioni di partecipazione al progetto saranno disponibili fino al 30 novembre 2023.


Progetto-Strada-e-Cuore.-Sicurezza-sulle-strade-e-legalita
.pdf
Scarica PDF • 141KB



di CLAUDIO CASTAGNA


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it


SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI


SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER APPLE

SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER ANDROID

Comments


bottom of page