top of page

UN MILIARDO PER POTENZIARE L'ORGANICO NEL 2024 E CARTA DOCENTI A PRECARI CON INCARICO DA 180 GIORNI

“L’Ufficio Studi Anief ha calcolato che è necessario almeno un miliardo da destinare al solo comparto Istruzione’’. "Auspichiamo anche miglioramento decisamente a costo zero, come il ritorno al doppio canale di reclutamento"


Da un miliardo per l’istruzione al doppio canale di reclutamento: ecco le priorità della scuola che ha ribadito Marcello Pacifico, presidente nazionale del giovane sindacato Anief. “Speriamo che la Legge di bilancio preveda risorse aggiuntive per la scuola, ma auspichiamo anche miglioramento decisamente a costo zero, come il ritorno al doppio canale di reclutamento, il ripescaggio di chi è stato assunto con riserva e licenziato, la cancellazione dei vincoli per la mobilità e le assunzioni di tutti gli idonei del concorso straordinario”, ha affermato il sindacalista autonomo.

“L’Ufficio Studi Anief ha calcolato che è necessario almeno un miliardo da destinare al solo comparto Istruzione, come è possibile anche prevedere azioni che possano migliorare il sistema scolastico senza spendere soldi: uno di questi è il ritorno al doppio canale di reclutamento, con assunzioni in ruolo da GPS su scorrimento da Graduatorie a esaurimento senza più candidati”, ha continuato pacifico.



“Per quanto riguarda invece il miliardo specifico per il comparto Istruzione serve per finanziare e potenziare nel 2024 l’organico aggiuntivo (per questo intervento servirebbero 300 milioni di euro). È necessario allargare la Carte dei docenti da 500 euro annuali anche ai supplenti con 180 giorni svolti (250 milioni), oltre a migliorare l’Agenda per il SUD (ulteriori 50 milioni) con posti aggiuntivi di docenti e personale Ata. Terminando, servirebbe cancellare oltre 70 mila posti in deroga su sostegno portandoli in organico di diritto (altri 250 milioni) e potenziare, infine, i docenti orientatori e tutor (150 milioni)”, ha concluso il leader Anief.



di ISABELLA CASTAGNA


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it


SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI


SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER APPLE

SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER ANDROID

Comments


bottom of page