top of page

DL PNRR, bocciato l’emendamento per prorogare il contratto di 6 mila ausiliari fino al 30 giugno: Anief lancia un appello al ministro Valditara

Pacifico: "Servono 20 milioni di euro, senza i quali 6 mila ausiliari della scuola rimarranno a casa e diventerà davvero difficile portare avanti i progetti del Piano nazionale..."




Il nuovo decreto Pnrr Quater contiene un importante emendamento per assumere i docenti di sostegno direttamente da GPS fino al 2025 su posti vacanti dei concorsi, ma non altre richieste di modifica altrettanto importanti: la quinta Commissione della Camera dei deputati, infatti, ha ritirato o respinto gli emendamenti, 40 dei quali suggeriti dall’Anief, tra quello importantissimo sulla proroga fino al prossimo 30 giugno dei contratti del personale ausiliario, in scadenza al 15 aprile, da cui dipende anche il destino dello stesso Pnrr lato Scuola e dell’Agenda Sud.


Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, lancia un appello al ministro Giuseppe Valditara perché intervenga con il primo provvedimento utile del Governo: servono 20 milioni di euro, senza i quali 6 mila ausiliari della scuola rimarranno a casa e diventerà davvero difficile portare avanti i progetti del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Il loro fallimento sarebbe inevitabile e questo avrebbe il sapore della beffa, ancora di più perché tantissimi parlamentari si sono detti d’accordo con l’emendamento da noi suggerito”, conclude il leader dell’Anief.



Con il nuovo testo del decreto Pnrr Quater sono state prorogate le graduatorie del personale educativo ed ausiliario delle scuole comunali fino al 2026, in deroga ai titoli di accesso del nuovo CCNL. Sull'assunzione diretta dei docenti di sostegno se ne riparlerà invece nel disegno di legge Semplificazioni appena calendarizzato in Parlamento, mentre gli insegnanti specializzati all'estero potranno essere assunti con riserva, sempre in attesa del riconoscimento del titolo per le supplenze (ma non individuati per i ruoli).



Anief ribadisce la necessità di un doppio canale di reclutamento parallelo agli attuali concorsi per diminuire il tasso di precarietà e di un potenziamento degli organici ATA ridotti al collasso e di procedere con assunzioni in ruolo di tutti i docenti in possesso del titolo di specializzazione con l'ammissione in sovrannumero al TFA dei docenti non specializzati con anni di servizio.




TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE













di LA REDAZIONE




SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI




Kommentarer


bottom of page