top of page

ABILITAZIONI 30 E 60 CFU AL VIA, ECCO IL BANDO DELL'UNIVERSITÀ DI PARMA. TUTTI I REQUISITI RICHIESTI DI AMMISSIONE. SCADENZA 4 GIUGNO ORE 12

L’Università di Parma ha pubblicato il bando per l’avvio dei percorsi per la formazione iniziale dei docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado...



Percorsi abilitanti per l’insegnamento: l’Università di Parma ha pubblicato il bando per l’avvio dei percorsi per la formazione iniziale dei docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, ai sensi del Decreto legislativo N.59 del 13 aprile 2017, modificato dall’art. 44 della Legge n.79 del 29 giugno 2022 e ss.mm., del DPCM del 4 agosto 2023.


Per ogni classe di concorso accreditata è indetta la selezione per l’accesso ai Percorsi universitari di formazione iniziale e abilitazione dei docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, ai sensi del Decreto Interministeriale n.620 e del Decreto Ministeriale n.621 del 22 aprile 2024.

Per ogni classe di concorso accreditata, verranno attivati per l’a.a. 2023/2024 i seguenti percorsi:

Percorso Universitario abilitante di Formazione iniziale di 60 CFU di cui all’art. 2 bis del D.Lgs. n. 59 del 13/04/2017 e all’art. 7, co. 2 del DPCM 4 agosto 2023 (da ora in poi denominato PF60);

Percorso Universitario abilitante di Formazione iniziale di 30 CFU (allegato 2 del D.P.C.M. del 04/08/2023) di cui all’art. 13, comma 2, del D.Lgs. n.59 del 13/04/2017, destinato a coloro che hanno svolto servizio presso le istituzioni scolastiche statali o presso le scuole paritarie per almeno tre anni, anche non continuativi, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l'abilitazione, nei cinque anni precedenti, ed a coloro che hanno sostenuto la prova concorsuale relativa alla procedura straordinaria di cui all'art. 59, co. 9-bis, del D.L. 73/2021 (da ora in poi denominato PF30_all.2)


I suddetti corsi sono finalizzati al conseguimento dell’abilitazione.


Il numero di posti autorizzati, indicati nell’Allegato A al D.M. n.621 del 22 aprile 2024, presso l’Università degli Studi di Parma, è riportato nella seguente tabella:




Ciascun candidato/a può presentare domanda di partecipazione per percorsi relativi alla medesima classe di concorso in una sola istituzione.


Come stabilito all’art. 2 co. 1 del D.M. n. 620 del 22 aprile 2024, per l’accesso ai PF30_all. 2, per l’anno accademico 2023/2024, una quota di posti nella misura del 45 % dei posti autorizzati per ogni percorso formativo da 60 CFU accreditato, è riservata a favore di coloro che hanno svolto servizio presso le istituzioni scolastiche statali o presso le scuole paritarie per almeno tre anni, anche non continuativi, di cui almeno uno sulla specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l’abilitazione nei cinque anni precedenti, e, a favore di coloro che hanno sostenuto la prova concorsuale relativa alla procedura straordinaria di cui all’art. 59, co 9-bis, del D.L. 73/2021.

Nell’ambito della suddetta quota di riserva, il 5% è destinato ai titolari di contratti di docenza nell’ambito di percorsi di istruzione e formazione professionale delle regioni i quali partecipano al PF60.


REQUISITI DI AMMISSIONE

I requisiti di accesso sono quelli previsti dall’art. 7, commi 4 e 5 del D.P.C.M. 4 ottobre 2023 con espresso richiamo all’art. 5, commi 1 e 2 del D.Lgs 59/2017. Tutti i/le candidati/e accedono con riserva.

L’Amministrazione provvederà in ogni fase della procedura e gestione del Corso, ad escludere i/le candidati/e che non siano in possesso dei requisiti di accesso.


PF60

I/le candidati/e devono essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

a) laurea magistrale o magistrale a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con la classe di concorso vigente oggetto della domanda di ammissione (DPR 19/2016, D.M. 259/2017, Decreto MIM 20 novembre 2023, Decreto MIM 22 dicembre 2023);

b) diploma ITP coerente con la classe di concorso oggetto della domanda di ammissione (DPR 19/2016, D.M. 259/2017);

c) iscrizione regolare a un corso di laurea magistrale, oppure a corso di diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, iscrizione regolare a un corso di laurea magistrale a ciclo unico purché siano stati conseguiti almeno 180 CFU coerente con la classe di concorso oggetto della domanda di ammissione (DPR 19/2016, D.M. 259/2017, Decreto MIM 20 novembre 2023, Decreto MIM 22 dicembre 2023).


Ai sensi dell’art. 2-ter, co. 1 del Dlgs 59/2017, i partecipanti in qualità di iscritti a un corso di laurea magistrale o magistrale a ciclo unico oppure a un corso di diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, potranno accedere alla prova finale del percorso solo in seguito all’effettivo conseguimento del titolo e degli eventuali requisiti ulteriori previsti dalla normativa vigente per l’accesso alla classe di concorso.

Pertanto gli studenti della laurea magistrale o della laurea magistrale a ciclo unico eventualmente iscritti ai Percorsi dovranno aver conseguito il titolo (comprensivo degli eventuali crediti aggiuntivi necessari per la coerenza con la classe di concorso) entro la scadenza della presentazione della domanda all’esame finale di abilitazione. Gli eventuali crediti aggiuntivi di cui sopra non potranno essere acquisiti all’interno del Percorso.

Coloro che non completassero il Percorso entro l’ultimo appello disponibile entro dicembre 2024 saranno considerati decaduti. In tal caso non sarà previsto il rimborso di quanto versato.



PF30_all.2

I/le candidati/e devono aver svolto servizio presso le istituzioni scolastiche statali o presso le scuole paritarie per almeno tre anni, anche non continuativi, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l'abilitazione, nei cinque anni precedenti, valutati ai sensi dell'articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124, o avere sostenuto la prova concorsuale relativa alla procedura straordinaria di cui all'articolo 59, comma 9-bis, del decreto legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n.106.

Inoltre, I/le candidati/e devono essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

a) laurea magistrale o magistrale a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con la classe di concorso oggetto della domanda di ammissione (DPR 19/2016, D.M. 259/2017, Decreto MIM 20 novembre 2023, Decreto MIM 22 dicembre 2023);

b) diploma ITP coerente con la classe di concorso oggetto della domanda di ammissione (DPR 19/2016, D.M. 259/2017)


I/le candidati/e in possesso di titolo di studio non abilitante conseguito all’estero sono ammessi a partecipare alla selezione previa presentazione del titolo, secondo le norme vigenti in materia di ammissione di studenti stranieri ai corsi di studio nelle Università e nelle istituzioni AFAM italiane ed il titolo è valutato, ai fini dell’ammissione, dalla competente commissione esaminatrice nominata dal Centro.


Tutti i requisiti di ammissione devono essere posseduti entro il termine di scadenza del bando.


La verifica delle autocertificazioni dei titoli di accesso e dei titoli valutabili è effettuata dall’Università degli Studi di Parma. I/le candidati/e sono ammessi/e con riserva alla selezione.

L’Università può, in ogni caso adottare in qualsiasi momento provvedimenti di esclusione o decadenza nei confronti di coloro che risultino sprovvisti dei requisiti richiesti per la partecipazione.




ACCESSO ALLA SELEZIONE

È possibile iscriversi, dalle ore 12.00 del 27/05/2024 alle ore 12.00 del 04/06/2024, esclusivamente attraverso la procedura informatica, collegandosi da qualunque PC connesso ad Internet, al sito www.unipr.it avendo a disposizione lo SPID.

Oltre tale termine, non sarà più consentito presentare alcuna domanda/documentazione o produrre eventuali integrazioni.

Gli interessati dovranno, al fine di evitare l'esclusione, seguire la procedura online indicata di seguito:

a) Effettuare l’iscrizione alla selezione online (ISCRIZIONI ON LINE https://unipr.esse3.cineca.it/) selezionando il concorso a cui ci si vuole iscrivere ad esempio Per il PF60 “NOME Classe di concorso - Richiesta di accesso al PF60”;

Per il PF30 “NOME Classe di concorso - Richiesta di accesso al PF30_ALL.2”


NB: I/le candidati/e titolari di contratti di docenza nell’ambito di percorsi di istruzione e formazione professionale delle regioni che intendono iscriversi concorrendo per la quota di riserva del 5% devono effettuare l’iscrizione ai PF60.


b) Allegare, attraverso un upload:

fotocopia fronte/retro di un documento di riconoscimento in corso di validità e del codice fiscale;

• Autocertificazioni dei titoli di accesso al concorso (es. autocertificazione del titolo di laurea magistrale con elenco esami sostenuti, autocertificazione del titolo di laurea triennale con elenco esami sostenuti, autocertificazioni esami integrativi necessari per accesso alla classe di concorso, autocertificazione diploma di scuola secondaria superiore);

• Per I/le candidati/e in possesso di titolo straniero: scansione dei documenti previsti dal presente bando;

Autocertificazione degli anni di servizio effettuati (utilizzare il modulo Allegato B);

• Eventuali scansioni di autocertificazioni di titoli valutabili;


c) Compilare online il questionario obbligatorio che verrà presentato al termine dell’iscrizione i cui dati non saranno modificabili una volta confermato dal candidato. I dati non riportati nel questionario non verranno considerati dalla Commissione ai fini dell’ammissione al corso e della valutazione dei titoli.

I/le candidati/e titolari di contratti di docenza nell’ambito di percorsi di istruzione e formazione professionale delle regioni che intendono iscriversi concorrendo per la quota di riserva del 5% devono specificare, in sede di compilazione del questionario per l’iscrizione ai percorsi PF60, il possesso dei requisiti utili all’iscrizione su posti riservati;


d) Effettuare il versamento dei 50 euro entro il 04/06/2024 (il contributo non è rimborsabile in nessun caso).

Non sono ammesse modalità di pagamento diverse da quelle previste sul bollettino (non sono ammessi bonifici, pagamenti tramite carta docente, ecc.).

Il ritardato pagamento o il non aver utilizzato la modalità prevista comporterà l’esclusione dalla procedura selettiva.

I/le candidati/e che concorrono su più concorsi, anche della stessa classe, sono tenuti/e al versamento di 50 euro per ogni concorso a cui intendono partecipare.


N.B. Per l’Ateneo fa fede la data di effettivo incasso presso il proprio ente tesoriere Crédit Agricole. Per tutti i pagamenti si devono sempre verificare le condizioni e gli orari con cui la propria banca eroga il relativo servizio: le banche, infatti, eseguono i pagamenti in determinati orari di servizio ed eventuali operazioni fatte dall’utente oltre gli orari stabiliti vengono prese in carico dalla banca e contabilizzate successivamente.


N.B. I/le candidati/e che non sono mai stati registrati/e presso l’Università degli Studi di Parma dovranno obbligatoriamente registrarsi utilizzando le credenziali SPID. Per maggiori informazioni consultare https://www.unipr.it/registrazione.


N.B. I/le candidati/e che sono già stati/e iscritti/e all’Università degli Studi di Parma, ed hanno dimenticato il loro username o la loro password, dovranno provvedere al recupero delle credenziali di Ateneo.

L’azione potrà richiedere fino a 2 giorni lavorativi. Senza il recupero delle credenziali non sarà possibile procedere all’iscrizione. Gli studenti stranieri, per potersi iscrivere all’Università, dovranno essere in possesso del codice fiscale. L’Amministrazione universitaria non è tenuta a comunicare la ricezione né la validità della documentazione ricevuta e si riserva il diritto di escludere, in ogni fase, I/le candidati/e che hanno presentato istanze di partecipazione incomplete o dichiarazioni non veritiere. Non verranno prese in considerazione le domande presentate con modalità diverse da quelle indicate nel presente avviso o pervenute oltre il termine stabilito.


I/le candidati/e, avendone i requisiti, possono iscriversi a più concorsi relativi alle diverse classi di concorso, osservando le medesime modalità di iscrizione. In questo caso sarà necessaria la compilazione di una domanda online per ciascuno dei concorsi prescelti e il perfezionamento dell’iscrizione con il pagamento del relativo contributo di partecipazione per ciascuna delle classi di concorso prescelte. In caso di collocazione in posizione utile in graduatoria, il candidato dovrà poi optare per l’iscrizione e la frequenza di un solo percorso.


CANDIDATI/E CON CERTIFICAZIONE 24 CFU

I/le candidati/e in possesso della certificazione dei 24 CFU (con crediti acquisiti entro il 31 ottobre 2022) che chiedono l’ammissione al PF60, devono provvedere al caricamento dell’attestazione tra gli allegati in sede di iscrizione al concorso ai fini dell’eventuale riconoscimento degli esami.



TITOLI VALUTABILI

Se per una determinata classe di concorso, il numero di domande di ammissione risulterà inferiore al numero di posti autorizzati, tutti i/le candidati/e in possesso dei requisiti di accesso verranno inseriti di diritto nella graduatoria degli ammessi. Se il numero delle domande di ammissione eccederà il numero di posti autorizzati dal Ministero, la programmazione degli accessi verrà effettuata sulla base della valutazione dei titoli.

I titoli valutabili ai fini delle graduatorie finali e i relativi punteggi sono elencati:

- per l’accesso alla riserva dei posti nella tabella A del D.I. n.620 del 22/04/2024; - per l’accesso ai posti comuni nella tabella B del D.M. n.621 del 22/04/2024. Tali titoli devono essere acquisiti inderogabilmente entro il termine ultimo per la presentazione delle domande di ammissione indicato nell’art. 4 del presente bado di selezione.


MODALITÀ DI IMMATRICOLAZIONE


A partire dal giorno 25/06/2024 (data inizio immatricolazioni), i/le candidati/e potranno visualizzare, accedendo all’area loro riservata, l’elenco deI/le candidati/e ammessi all’immatricolazione.

I/le candidati/e potranno -immatricolarsi al Corso dalle ore 12 del giorno 25/06/2024 fino alle ore 12 del 28/06/2024.

I/le candidati/e dovranno seguire la seguente modalità:

1) Effettuare la pre-immatricolazione (ISCRIZIONI ON LINE https://unipr.esse3.cineca.it/) accedendo all’Area riservata con le proprie credenziali SPID allegando, attraverso un upload copia dei documenti richiesti oltre che l’eventuale permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari (non occorre riallegare quanto già allegato in fase di iscrizione al concorso);

2) Pagare la prima rata di 900,00 euro, non rimborsabile, entro la data di scadenza prevista (non sono ammessi bonifici, pagamenti tramite carta docente, ecc.);


Coloro che non avranno provveduto ad effettuare la propria iscrizione ed il relativo pagamento nei termini e con le modalità sopra indicate saranno considerati rinunciatari a tutti gli effetti.

L’Amministrazione universitaria non è tenuta a comunicare la ricezione né la validità della documentazione ricevuta. Coloro che avranno rilasciato dichiarazioni mendaci saranno dichiarati decaduti.

Il/la candidato/a ammesso/a che, intende rinunciare all’immatricolazione, potrà comunicarlo tramite mail all’indirizzo formazione.scuola@unipr.it allegando un documento di identità.


In ogni caso Il mancato pagamento della quota di iscrizione entro il termine previsto per l’immatricolazione comporta la rinuncia tacita all’immatricolazione, indipendentemente dalle motivazioni addotte.

Eventuali posti resisi disponibili a seguito di rinuncia espressa o tacita, saranno assegnati mediante scorrimento delle graduatorie.

Gli/le eventuali candidati/e aventi diritto al subentro saranno tempestivamente avvisati/e dal Centro Multidisciplinare per la Formazione degli Insegnanti e l’Innovazione Didattica e informati sulle modalità e termini per il perfezionamento dell’iscrizione.


COSTI E CONTRIBUTI DI ISCRIZIONE

Il sistema contributivo dei percorsi di formazione dei docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, per l’anno accademico 2023/2024, è così definito:

COSTI PER I PERCORSI PF60

Candidati/e non ancora in possesso del titolo di accesso iscritti/e ad un corso di laurea magistrale o ciclo unico dell’Università degli Studi di Parma

Il contributo massimo dovuto comprensivo del bollo virtuale e, della tassa regionale per il diritto allo studio (euro 140), sarà di euro 1.900 così suddiviso:

prima rata di 900 euro comprensiva del bollo e della tassa regionale, da corrispondere all’atto dell’immatricolazione e da versarsi tassativamente entro il termine previsto per l’immatricolazione;

seconda rata il cui importo massimo è di 700 euro verrà determinata in base all’ISEE presentata dagli studenti per l’anno accademico 2023/2024 secondo la tabella sotto riportata e da versarsi entro 30/09/2024;

terza rata 300 euro, solo nel caso in cui lo studente non fosse ammesso all’esame finale con un giudizio di “ammesso con merito” da versarsi all’atto della presentazione della domanda per l’esame finale.


Candidati/e non ancora in possesso del titolo di accesso iscritti/e ad un corso di laurea magistrale o ciclo unico presso un Ateneo diverso dall’Università degli Studi di Parma

Il contributo massimo dovuto comprensivo del bollo virtuale e, della tassa regionale per il diritto allo studio (euro 140), sarà di euro 1.900 così suddiviso:

• prima rata di 900 euro comprensiva del bollo e della tassa regionale, da corrispondere all’atto dell’immatricolazione e da versarsi tassativamente entro il termine previsto per l’immatricolazione;

• seconda rata di 700 euro da versarsi entro 30/09/2024;

• terza rata 300 euro, solo nel caso in cui lo studente non fosse ammesso all’esame finale con un giudizio di “ammesso con merito” da versarsi all’atto della presentazione della domanda per l’esame finale.


Candidati/e già in possesso del titolo di accesso al concorso

Il contributo massimo dovuto comprensivo del bollo virtuale e, della tassa regionale per il diritto allo studio (euro 140), sarà di euro 2.400 così suddiviso:

• prima rata di 900 euro comprensiva del bollo e della tassa regionale, da corrispondere all’atto dell’immatricolazione e da versarsi tassativamente entro il termine previsto per l’immatricolazione;

seconda rata di 1200 euro da versarsi entro 30/09/2024;

terza rata 300 euro, solo nel caso in cui lo studente non fosse ammesso all’esame finale con un giudizio di “ammesso con merito” da versarsi all’atto della presentazione della domanda per l’esame finale.


COSTI PER I PERCORSI PF30_all.2


Il contributo massimo dovuto comprensivo del bollo virtuale e, se dovuta, della tassa regionale per il diritto allo studio (euro 140), sarà di euro 1.900 così suddiviso:

prima rata di 900 euro comprensiva del bollo e della tassa regionale se dovuta, da corrispondere all’atto dell’immatricolazione e da versarsi tassativamente entro il termine previsto per l’immatricolazione;

seconda rata di 700 euro da versarsi entro 30/09/2024;

terza rata 300 euro, solo nel caso in cui lo studente non fosse ammesso all’esame finale con un giudizio di “ammesso con merito” da versarsi all’atto della presentazione della domanda per l’esame finale.


L'ammissione con merito viene definita con giudizio insindacabile dal Consiglio del Percorso sulla base della valutazione del percorso formativo del singolo candidato nelle diverse componenti, tra cui la frequenza regolare, la qualità della partecipazione e delle attività svolte, la qualità della relazione di tirocinio. In caso si intenda utilizzare la carta docente per il versamento della seconda rata, sarà necessario inviare scansione del buono docente a formazione.scuola@unipr.it almeno 20 gg. prima della scadenza della seconda rata.

Non è ammesso il pagamento tardivo della prima rata. I pagamenti tardivi, con applicazione di un’indennità di mora di 50 euro, sono consentiti unicamente per la II rata.

Lo studente non in regola con il pagamento della quota annuale di contribuzione non può compiere nessun atto di carriera universitaria. All’atto della presentazione della domanda per l’esame finale, il corsista dovrà versare il contributo di 150,00 euro maggiorato dei bolli previsto per legge.


I/le candidati/e con invalidità pari o superiore al 66% e coloro che hanno la certificazione ai sensi della legge 104/92, saranno esonerati/e dal versamento dei contributi di iscrizione. Saranno tenuti al versamento della sola imposta di bollo di 16 euro, della tassa regionale se dovuta, e del contributo di iscrizione al concorso di euro 50,00.

I/le candidati/e sono tenuti ad effettuare le necessarie dichiarazioni durante la procedura di immatricolazione, allegando la relativa documentazione.

Dovranno inoltre inviare, entro il termine di immatricolazione il modulo A23-1 PERCORSI INSEGNANTI che dovrà essere trasmesso, corredato dalla relativa documentazione, tramite mail all’indirizzo cai@unipr.it.


PROVA FINALE

Come stabilito dall’art. 9 del DPCM 4 ottobre 2023, la prova finale consiste in una prova scritta e in una lezione simulata, che accertano l’acquisizione delle competenze professionali del profilo di cui all’allegato A del DPCM 4 agosto 2023.


Prova scritta

• Per il PF60, la prova scritta consiste in una sintetica analisi critica di episodi, casi, situazioni e problematiche verificatisi durante il tirocinio svolto nel percorso di formazione iniziale, è finalizzata ad accertare le competenze acquisite dal tirocinante nell’attività svolta in gruppi-classe e nell’ambito della didattica disciplinare, con particolare riferimento alle attività di laboratorio nonché all’acquisizione delle conoscenze psicopedagogiche.


•Per il PF30 Allegato 2, la prova scritta consiste in un intervento di progettazione didattica innovativa, anche mediante tecnologie digitali multimediali, inerente alla disciplina o alle discipline della classe di concorso per la quale è conseguita l’abilitazione.


Lezione simulata

• è su tema proposto dalla commissione;

• ha una durata massima di 45 minuti;

• è progettata anche mediante tecnologie digitali multimediali;

• è sviluppata con didattica innovativa e inclusiva;

è accompagnata dall’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute in riferimento al percorso di formazione iniziale relativo alla specifica classe di concorso.

Ulteriori indicazioni sulle modalità di svolgimento della prova finale verranno fornite dopo l'inizio delle attività didattiche.


La commissione giudicatrice assegna fino a un massimo di 10 punti alla prova scritta e di 10 punti alla lezione simulata.

La prova finale è superata se il/la candidato/a consegue un punteggio pari almeno a 7/10 nella prova scritta, e 7/10 nella lezione simulata.


Con il superamento della prova finale è acquisita l’abilitazione all’insegnamento.




TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE















di VALENTINA TROPEA



SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI




Comments