top of page

ABILITAZIONI 30 E 60 CFU AL VIA, ECCO IL BANDO DELL'UNIVERSITÀ DI PISA: REQUISITI DI ACCESSO E PROCEDURA DI ISCRIZIONE ARTICOLATA IN 3 FASI. SCADENZA IL 1° LUGLIO ORE 12

Percorsi abilitanti 30 e 60 CFU: anche l’Università di Pisa ha pubblicato il bando per la selezione per titoli per l’ammissione ai percorsi di formazione iniziale dei...



Percorsi abilitanti 30 e 60 CFU: anche l’Università di Pisa ha pubblicato il bando

per la selezione per titoli per l’ammissione ai percorsi di formazione iniziale dei docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado per l’a.a. 2023/2024.


I posti messi a bando sono 1013, di cui il 45% riservati ai soggetti individuati ai sensi dell’art. 2-bis, comma 2, secondo periodo, del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59; nell’ambito della suddetta quota di riserva, il 5% è destinato ai titolari di contratti di docenza nell’ambito di percorsi di istruzione e formazione professionale delle regioni.



SELEZIONI PER L’ACCESSO AI PERCORSI

È indetta la selezione per titoli per l’ammissione ai percorsi di formazione iniziale dei docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado per l’a.a. 2023/2024, nell’ambito del complessivo numero di 1013 posti, definiti nell’allegato A al DM 621/2024.

Per ogni classe di concorso accreditata, verranno attivati per l’a.a. 2023/2024 i seguenti percorsi:


a) PF60 Percorso universitario abilitante di formazione iniziale di 60 CFU di cui all’art. 2- bis del Dlgs 59/2017 e all’art. 7, co. 2, del DPCM 4 agosto 2023 – allegato 1 del DPCM 4 agosto 2023 (da ora in poi denominato PF60) – Nel PF60 confluisce anche il Percorso universitario di formazione iniziale di 30 CFU di cui all’art. 18-bis, co. 3, primo periodo del Dlgs 59/2017 e all’art. 14, comma 2, del DPCM 4 agosto 2023 preordinato all’acquisizione dei 30 CFU necessari al completamento della formazione iniziale cui accedono di diritto i vincitori del concorso di cui all’art. 18-bis, co. 1, primo periodo, del Dlgs 59/2017– allegato 3 del DPCM 4 agosto 2023 (da ora in poi denominato “30 CFU certificabili”);


b) PF30– Percorso universitario abilitante di formazione iniziale di 30 CFU di cui all’art. 2- ter, co. 4-bis e all’art. 13, co. 2, del Dlgs 59/2017 e all’art. 7, co. 6, del DPCM 4 agosto 2023, destinato a coloro che hanno svolto servizio presso le istituzioni scolastiche statali o presso le scuole paritarie per almeno tre anni, anche non continuativi, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l'abilitazione, nei cinque anni precedenti, e a coloro che hanno sostenuto la prova concorsuale relativa alla procedura straordinaria di cui all'art. 59, co. 9-bis, del DL 73/2021 (da ora in poi denominato PF30).


Gli iscritti al PF60, una volta acquisiti i “30 CFU certificabili”, potranno ottenere la certificazione dei crediti conseguiti.


Nel caso in cui il numero di domande di ammissione per ogni selezione fosse inferiore o pari al numero dei posti disponibili, le selezioni non avranno luogo e tutti i candidati saranno ammessi di diritto ai percorsi.



I posti autorizzati, indicati nell’Allegato A al DM 621/2024, sono i seguenti:


POSTI ASSEGNATI AI PERCORSI

Per ciascuna classe di insegnamento il candidato, in possesso dei relativi requisiti di accesso, può fare domanda per le seguenti selezioni:

- per il PF60, comprensivo dei sopra citati “30 CFU certificabili”;

- per il PF30;

- per la riserva prevista sul PF60.



REQUISITI DI ACCESSO AI PERCORSI


I requisiti di accesso devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda di partecipazione al concorso.


A) Possono accedere al PF60 (di cui all’Allegato 1 al DPCM del 4 agosto 2023) coloro che abbiano almeno uno dei seguenti requisiti:


A1) laurea magistrale o magistrale a ciclo unico coerente con la classe di insegnamento per la quale fanno domanda (oppure titolo equipollente o equiparato) oppure un diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di secondo livello coerente con la classe di insegnamento (oppure titolo equipollente o equiparato) e gli eventuali requisiti curriculari per l’accesso a tale classe;


A2) regolare iscrizione:

- a un corso di laurea magistrale coerente con la classe di insegnamento per la quale fanno domanda;

- a un corso di laurea magistrale a ciclo unico coerente con la classe di insegnamento per la quale fanno domanda e aver maturato almeno 180 CFU entro il termine di presentazione della domanda di iscrizione al concorso.


Per gli studenti iscritti alla laurea magistrale e magistrale a ciclo unico è obbligatorio aver acquisito il diploma di laurea entro la data d’inizio della prova finale di abilitazione.


Entro la stessa data devono essere posseduti anche gli eventuali requisiti curriculari per l’accesso alla classe in cui si intende ottenere l’abilitazione.




B) Possono accedere al PF30 (di cui all’Allegato 2 del DPCM del 4 agosto 2023) coloro che:


B1) abbiano conseguito una laurea magistrale o magistrale a ciclo unico coerente con la classe di insegnamento per la quale fanno domanda (oppure titolo equipollente o equiparato) o un diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di secondo livello coerente con la classe di insegnamento per la quale fanno domanda (oppure titolo equipollente o equiparato) e gli eventuali requisiti curriculari previsti per l’accesso a tale classe;

e che siano in possesso, in aggiunta, di almeno uno dei seguenti requisiti:


B2) ai sensi dell’art. 2 ter, comma 4 bis (primo periodo) del d.lgs. n.59/2017, abbiano svolto servizio di insegnamento presso le istituzioni scolastiche statali o presso le scuole paritarie per almeno 3 anni, anche non continuativi nei 5 anni precedenti (compreso quello in corso), di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l’abilitazione;

oppure

B2 bis) ai sensi dell’art. 2 ter, comma 4 bis (secondo periodo) del d. lgs.n.59/2017, abbiano sostenuto la prova concorsuale relativa alla procedura straordinaria (art.59, comma 9 bis, del decreto legge del 25 maggio 2021 n.73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n.106), e debbano conseguire l’abilitazione attraverso l’acquisizione di 30 CFU.


C) Possono concorrere sulla riserva dei posti (c.d.”5%”) prevista per il PF60, di cui al DM n.620/2024, art.2, coloro che congiuntamente:


C1) abbiano conseguito una laurea magistrale o magistrale a ciclo unico coerente con la classe di insegnamento per la quale fanno domanda (oppure titolo equipollente o equiparato) o un diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di secondo livello coerente con la classe di insegnamento per la quale fanno domanda (oppure titolo equipollente o equiparato) e gli eventuali requisiti curriculari previsti per l’accesso a tale classe;

C2) siano titolari di contratti di docenza nell’ambito di percorsi di istruzione e formazione professionale delle Regioni.


L’Università potrà adottare in qualsiasi momento, anche dopo l’immatricolazione, provvedimenti di esclusione o di decadenza nei confronti di coloro che non risultino in possesso dei requisiti di ammissione.



ADEMPIMENTI PER LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE


La domanda deve essere presentata unicamente on line sul “Portale Alice”.

Non sono ammesse domande presentate con altre modalità.

La domanda può essere presentata dalle ore 12 del 20 giugno 2024 (ora italiana). Il termine perentorio per la presentazione delle domande è fissato per il 1° luglio 2024 alle ore 12,00 (ora italiana).


La procedura di iscrizione consiste in tre fasi: una di compilazione del form per la dichiarazione dei requisiti d’accesso e dei titoli valutabili, una di presentazione della domanda di partecipazione al concorso e una per il pagamento del contributo per la domanda di partecipazione. Nel dettaglio:


1. accedere al form on line, disponibile all’indirizzo web https://su.unipi.it/FormazioneInsegnanti. L’accesso al form è possibile esclusivamente tramite SPID. Dopo l’accesso, selezionare il percorso per il quale si intende presentare domanda di partecipazione. Selezionare la classe di insegnamento e dichiarare i requisiti di accesso e i titoli valutabili. Al termine della compilazione verrà visualizzato il codice alfanumerico identificativo della dichiarazione effettuata. Si consiglia di stampare o acquisire sul computer la schermata o, comunque, di annotare il codice identificativo alfanumerico.

Il form non può essere corretto. In caso di errore occorre procedere a un nuovo inserimento di dati che fornirà un nuovo codice alfanumerico;


2. presentare la domanda on line di partecipazione alla selezione, corrispondente al concorso per il quale è stato compilato il Form nel seguente modo:


2.1 accedere al “Portale Alice”, tramite le specifiche “credenziali” o con SPID, e inserire i dati richiesti seguendo le istruzioni riportate nella “Guida per l’iscrizione al concorso tramite Portale Alice” che verrà pubblicata entro il 20 giugno nella stessa pagina web dove è pubblicato il bando di concorso;


2.2 riportare nella domanda effettuata sul “Portale Alice” il codice alfanumerico identificativo della dichiarazione effettuata. Con tale operazione, il candidato si assume la responsabilità della veridicità di quanto in esso dichiarato;


2.3 caricare sul portale “Alice” un documento di identità in corso di validità;


2.4 salvare la ricevuta della domanda rilasciata dal sistema al termine della procedura di iscrizione al concorso, nella quale risulta anche il numero identificativo del candidato (c.d. “prematricola”). È necessario conservare il numero di “prematricola” in quanto sarà utilizzato per le comunicazioni sul sito web dell’Università relative all’esito della relativa selezione. Si raccomanda di conservare tale ricevuta;


2.5 visualizzare l’avviso di pagamento PagoPA relativo al versamento del contributo per la domanda di partecipazione;


3. pagare entro il 1° luglio 2024 il contributo per la domanda di partecipazione dell’importo di 100,00 euro con il sistema Pago PA



La domanda si considera correttamente presentata solo se sono state espletate correttamente le tre fasi sopra indicate.


Il contributo di 100,00 euro è dovuto per ciascuna domanda di partecipazione presentata (è possibile presentare più domande per più percorsi e/o per più classi). Coloro che non pagano il contributo per la domanda di partecipazione alla selezione ne saranno esclusi. Il contributo non è rimborsabile in alcun caso.


MODALITÀ DI SELEZIONE E TITOLI VALUTABILI

La selezione per l’accesso ai percorsi è effettuata sulla base dei titoli valutabili riportati:

• nella tabella A allegata al D.M. n.620/2024 per il PF30 e per la selezione relativa alla riserva del 5%;

• nella tabella B allegata al D.M. 621/2024 per il PF60.


I titoli devono essere posseduti entro la data di presentazione della domanda di partecipazione al concorso.


Con riferimento ai titoli valutabili riferiti al servizio di insegnamento si precisa che in base all’art.11 comma 14 della legge 3 maggio 1999 n.124: “il servizio di insegnamento non di ruolo prestato a decorrere dall’anno scolastico 1974-1975 è considerato come anno scolastico intero se ha avuto la durata di almeno 180 giorni oppure se il servizio sia stato prestato ininterrottamente dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale”.


(Tabella A allegata al D.M. n.620/2024)

Tabella dei titoli valutabili per l’accesso riservato al percorso universitario e accademico di formazione iniziale e abilitazione dei docenti di posto comune, compresi gli insegnanti tecnicopratici, delle scuole secondarie di primo e secondo grado di cui all’art. 2-bis, comma 2, secondo periodo del decreto legislativo 13 aprile 2017 n.59


(Tabella B allegata al D.M. 621/2024)


Tabella dei titoli valutabili per l’accesso al percorso universitario e accademico di formazione iniziale e abilitazione dei docenti di posto comune, compresi gli insegnanti tecnico-pratici, delle scuole secondarie di primo e secondo grado


A parità di punteggio, prevale il candidato più giovane di età.



ISCRIZIONE AI PERCORSI


I candidati ammessi a ciascun percorso sono tenuti a iscriversi entro le date indicate nel Decreto Rettorale di approvazione delle graduatorie.


1) La contribuzione per l’iscrizione al PF60 (anche per coloro che vorranno acquisire la certificazione “30 CFU certificabili”) è di 1.900,00 euro, da versare in due rate da 950,00 euro ciascuna.


Hanno diritto alla riduzione:


- gli studenti, di cui all’art. 3 punto A2 del bando, che pagheranno una contribuzione di 1.500,00 euro da pagare in due rate da 750,00;


- coloro che sono in possesso della Certificazione dei 24 CFU, rilasciata secondo quanto previsto dall’art. 5 del DM n.616/2017, che pagheranno una contribuzione di 1.500,00 euro da pagare in due rate da 750,00.


2) La contribuzione per l’iscrizione al PF30 è di 1.500,00 euro, da versare in due rate da 750,00.


L’imposta di bollo, dovuta per l’iscrizione ai percorsi, viene pagata unitamente alla prima rata della contribuzione.


Per sostenere l’esame finale di abilitazione occorre versare un contributo di 150,00 euro.



La prima rata dovrà essere pagata al momento dell’immatricolazione. Le date delle ulteriori scadenze (seconda rata della contribuzione e contributo per esame finale) saranno indicate nei Decreti Rettorali di approvazione delle graduatorie, pubblicati all’Albo Ufficiale dell’Ateneo e sul sito di Ateneo alla pagina dedicata. La contribuzione non è oggetto di riduzione per merito e/o per condizione economica. Sono esonerati totalmente dalla contribuzione e dai costi per sostenere l’esame finale coloro che, all’atto dell’immatricolazione, dichiarino di avere un’invalidità riconosciuta pari o superiore al 66%, o un riconoscimento dell’handicap ai sensi dell’art.3 comma 1, della legge n.104 del 5 febbraio 1992, secondo quanto disposto dal Regolamento sulla contribuzione degli studenti.


Le informazioni sull’organizzazione della didattica dei corsi verranno pubblicate nella pagina web Formazione Insegnanti, Sezione “didattica”.


SCARICA IL BANDO (PDF)


dr80966_bando_pf_60_30 PISA
.pdf
Scarica PDF • 474KB




TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE








di VALENTINA TROPEA




SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI




Comentarios