top of page
SPONSORIZZATE FB.png

CONTRASTARE LA DISPERSIONE SCOLASTICA, IL BANDO PROMOSSO DA FONDAZIONE CDP

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata attraverso il portale dedicato di Fondazione CDP (portale), dalle ore 9:00 del 3 maggio 2023 alle ore 18:00 del 3 luglio 2023


Il fenomeno della dispersione scolastica rappresenta una barriera importante allo sviluppo sociale ed economico e una priorità d’intervento per l’Unione Europea che ha posto agli Stati Membri l’obiettivo di ridurre il numero di studenti che abbandonano precocemente la scuola a meno del 9%. Attualmente, l’Italia si colloca ben al di sopra di questa soglia. Secondo i dati ISTAT, nel 2020 l’abbandono degli studi prima del completamento del sistema scolastico secondario superiore o della formazione professionale è stato del 16,3% nel Mezzogiorno, 11,0% nel Nord e 11,5% nel Centro. Gli squilibri regionali sono marcati con Regioni come Sicilia, Campania, Calabria e Puglia che hanno incidenze di abbandono elevate: 19,4%, 17,3%, 16,6% e 15,6% rispettivamente.


Con lo scopo di promuovere progetti al fine di contrastare il crescente fenomeno dell’abbandono scolastico nel nostro Paese. La Fondazione CDP ha promosso il bando “A Scuola per il Futuro – Uniti per contrastare la dispersione scolastica”.



Destinatari

Il presente bando è rivolto a organizzazioni non-profit e imprese sociali che abbiano esperienza e strumenti per realizzare iniziative di contrasto all’abbandono della scuola di primo e secondo grado come descritto dall’Ufficio Gestione Patrimonio Informativo e Statistica del Ministero e di seguito riportato:

  • Alunni che frequentano la scuola secondaria di I grado e che interrompono la frequenza senza valida motivazione prima del termine dell’anno scolastico, in ciascun anno di corso (abbandono in corso d’anno – scuola secondaria di I grado);

  • Alunni che hanno frequentato l’intero anno scolastico, il I o il II anno di corso della scuola secondaria di I grado, e che non passano nell’anno successivo né al II o al III anno in regola, né al I o al II anno come ripetenti, né alla scuola secondaria di II grado a seguito di avanzamento per merito (abbandono tra un anno e il successivo – scuola secondaria di I grado);

  • Alunni che hanno frequentato interamente il III anno di corso della scuola secondaria di I grado, hanno sostenuto l’esame finale di I ciclo e non passano nell’anno scolastico successivo alla scuola secondaria di II grado in regola, né frequentano nuovamente la scuola secondaria di I grado, come ripetenti, né si iscrivono a percorsi di istruzione e formazione professionale (IeFP) né a quelli di primo livello presso i CPIA o a percorsi di istruzione di secondo livello presso le istituzioni scolastiche di II grado (abbandono nel passaggio tra cicli);

  • Alunni che frequentano la scuola secondaria di II grado e che interrompono la frequenza senza valida motivazione prima del termine dell’anno scolastico, in ciascun anno di corso (abbandono in corso d’anno – scuola secondaria di II grado);

  • Alunni che hanno frequentato l’intero anno scolastico, il I, II, III o IV anno di corso della scuola secondaria di II grado, che non passano nell’anno successivo né al II, III, IV o V anno in regola, né al I, II, III o IV anno come ripetenti, né si iscrivono a percorsi Ie FP, a percorsi di primo livello presso CPIA o a percorsi di istruzione di secondo livello presso le istituzioni scolastiche di II grado (abbandono tra un anno e il successivo – scuola secondaria di II grado).


Modalità, termini per la presentazione della domanda di partecipazione e documentazione

La domanda di partecipazione, inclusiva dell’idea progettuale, dovrà essere presentata attraverso il portale dedicato di Fondazione CDP (portale), dalle ore 9:00 del 3 maggio 2023 alle ore 18:00 del 3 luglio 2023. Resta inteso che non possono essere presentate più domande da parte della stessa organizzazione.


Fondazione_CDP_Bando_Dispersione_Scolastica_e_Poverta_educativa
.pdf
Scarica PDF • 216KB


di VALENTINA ZIN


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it


SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI




Comments


bottom of page