top of page
SPONSORIZZATE FB.png

AMBITO TERRITORIALE TORINO: GESTIONE DELLA CARRIERA DEL PERSONALE SCOLASTICO

Procedure per personale cessato dal servizio nel 2019-2020-2021 e personale in servizio - LA NOTA


L’Ambito Territoriale di Torino ha pubblicato la nota avente come oggetto “GESTIONE DELLA CARRIERA DEL PERSONALE SCOLASTICO- AGGIORNAMENTO FUNZIONI IN APPLICAZIONE CCNL 06 DICEMBRE 2022”.


Nella nota in oggetto l’Ufficio ha ritenuto opportuno fornire alcune indicazioni concordate con la Ragioneria Territoriale dello Stato di Torino al fine di uniformare le procedure riguardanti:

  • personale cessato dal servizio nel 2019-2020-2021;

  • personale in servizio


PERSONALE CESSATO DAL SERVIZIO NEL 2019 – 2020 – 2021

Premesso che questo Ufficio ha emesso tutti i provvedimenti di propria competenza, sarà cura delle SS.LL. l’emanazione dei decreti in applicazione del CCNL 2019-2021 relativi a tutto il personale cessato durante la vigenza contrattuale dando priorità ai cessati a qualunque titolo nel 2019 e, a seguire, i cessati nel 2020 e 2021. Per tutte le pratiche già presenti aggiornate al CCNL 2016-2018 la modalità operativa è la seguente:

GESTIONE GIURIDICA → GESTIONE DELLA CARRIERA → DEFINIZIONE DELLA PROGRESSIONE DI CARRIERA DALL’ AS 97/98 → GESTIONE PRATICHE DI INQUADRAMENTO → NUOVA PRATICA → VARIAZIONE STATO GIURIDICO DAL 01/01/2019. Dopo l’apertura della pratica occorre sempre verificare che i dati relativi alla posizione dell’ultimo inquadramento corrispondano ai dati del decreto precedente. I provvedimenti di ricostruzione della carriera rielaborati (sia per “ricalcolo” sia per “apertura nuova pratica”), già sottoposti al Visto in precedenza, poiché contenenti esclusivamente l’aggiornamento della retribuzione al nuovo accordo nazionale di lavoro, NON andranno trasmessi nuovamente alla Ragioneria Territoriale dello Stato per il visto.


PERSONALE IN SERVIZIO

Considerato che il sistema NOIPA gestito dal MEF ha già provveduto a tutti gli aggiornamenti in applicazione del CCNL 2019-2021, al fine di avere una banca dati aggiornata al SIDI ed evitare un aggravio di lavoro sia a codeste Istituzioni Scolastiche e sia alla Ragioneria Territoriale dello Stato, si invita a procedere nel senso che segue:

  1. per tutti i decreti emessi nei confronti del personale immesso in ruolo negli anni scolastici 2018/2019, 2019/2020 e 2020/2021 codeste Istituzioni Scolastiche procederanno al solo ricalcolo della pratica SENZA procedere all’inoltro del decreto al Visto della Ragioneria Territoriale dello Stato, ad eccezione dei casi in cui si sono verificate particolari situazioni come ad esempio: interruzioni del servizio per aspettative per motivi di famiglia o per altra causale, recupero di anzianità riconosciute ai soli fini economici in applicazione dell’art.4 co.3 del DPR 399/88.

Si precisa che nella eccezionale e residuale ipotesi non sia possibile il “ricalcolo” del decreto, si potrà procedere con l’apertura di una nuova pratica; in tale caso, l’atto dovrà essere trasmesso alla R.T.S. per un nuovo visto (il decreto dovrà riportare nuovo numero e data, con l’aggiunta della specifica “il presente decreto annulla e sostituisce il precedente nr. .... del …..”)


  1. Per chi ha ottenuto un passaggio di ruolo/qualifica esclusivamente negli anni 2019 e 2020, si rende necessario cancellare la pratica di inquadramento del nuovo ruolo e ridefinire la posizione economica del ruolo di provenienza attraverso il seguente percorso: GESTIONE GIURIDICA → GESTIONE DELLA CARRIERA → DEFINIZIONE DELLA PROGRESSIONE DI CARRIERA DALL’ AS 97/98 → GESTIONE PRATICHE DI INQUADRAMENTO → NUOVA PRATICA → VARIAZIONE STATO GIURIDICO DAL 01/01/2019 Successivamente riaprire una NUOVA PRATICA in RICONOSCIMENTO SERVIZI PERSONALE IMMESSO DALL’AS 97/98. In questo caso i nuovi decreti vanno inoltrati al Visto dell’Organo di Controllo (il decreto dovrà riportare nuovo numero e data, con l’aggiunta della specifica “il presente decreto annulla e sostituisce il precedente nr. .... del …..”).

  2. Per chi ha ottenuto un passaggio di ruolo/qualifica con decorrenza dal 01/09/2021, con provvedimento già emesso aggiornato al precedente CCNL 2016-2018, si rende necessario procedere al “ricalcolo” dello stesso per adeguamento al nuovo CCNL 2019-2021 e successivo invio alla RTS per il Visto.


La nota precisa infine che saranno fornite indicazioni in merito alle riliquidazioni dei trattamenti di pensione, del trattamento di fine servizio e di fine rapporto del personale cessato negli anni 2019/2020/2021.




m_pi.AOOUSPTO.REGISTRO-UFFICIALEU.0004814.23-03-2023
.pdf
Download PDF • 302KB



di VALENTINA ZIN


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it


SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI