top of page
SPONSORIZZATE FB.png

QUARTA DOSE DI VACCINO, PER LOCATELLI E’ PROBABILE


Sulla situazione emergenza sanitaria da Covid-19, nel corso di un'intervista a SkyTG24 Live In Courmayeur, il presidente superiore di Sanità e coordinatore del Cts, Franco Locatelli ha spiegato in merito alla necessità di una quarta dose di vaccino: “La situazione italiana è tra le più favorevoli del continente, a parte Spagna e Svezia abbiamo l’incidenza più bassa, ma c’è ancora una marcata circolazione virale. Il 2 di dicembre di un anno fa avevamo 3.600 persone nelle terapie intensive, oggi siamo sotto i 700, un anno fa i decessi erano 10 volte tanto, questo è il risultato della protezione conferita dai vaccini”.



A seguire, ha aggiunto che “L’obbligo vaccinale è l’ultima risorsa se la situazione dovesse peggiorare ma al momento non vedo gli estremi per questo. L’obbligo vaccinale implica molti aspetti di natura sociale e politica e vanno lasciati al decisore politico. Io aggiungo che un conto è una situazione in Paesi con bassi tassi di vaccinati, un’altra la condizione dell’Italia dove la situazione è diversa”. “Una quarta dose del vaccino anti-Covid è una possibilità concreta”.

di CLAUDIO CASTAGNA




Comments


bottom of page