top of page
SPONSORIZZATE FB.png

ATTESA A CITTÀ DEL MESSICO LA XII CONFERENZA MONDIALE DELLA RICERCA E DELL'UNIVERSITÀ

Cgil: L’obiettivo della Conferenza Mondiale della Ricerca e dell’Università è la creazione di uno spazio per scambiare esperienze, analizzare le questioni chiave e le tendenze emergenti che hanno un impatto sulle lavoratrici e sui lavoratori dei settori coinvolti


Si svolgerà a Città del Messico, dal 24 al 26 ottobre 2023, la XII Conferenza Mondiale della Ricerca e dell’Università, organizzata da Education International, l’Organizzazione globale che riunisce i sindacati dell’Istruzione di tutto il mondo, e ospitata dall’SNTE, Sindicato Nacional de Trabajadores dela Educatión.

L’obiettivo principale della Conferenza è la creazione di uno spazio per scambiare esperienze, analizzare le questioni chiave e le tendenze emergenti che hanno un impatto sulle lavoratrici e sui lavoratori dei settori coinvolti e discutere in profondità i modi per affrontarle.

Sullo sfondo della ripresa post-pandemia, durante i lavori, si analizzerà l’attuale panorama dei finanziamenti pubblici per l’Università e la Ricerca, in particolare rispetto all’impatto della privatizzazione e della commercializzazione. Verranno esplorate le principali tendenze, quelle già operative e quelle che stanno emergendo, valutando con attenzione l’impatto specifico su insegnanti, ricercatori e tutto il personale coinvolto. Dalle disuguaglianze globali al raggiungimento della giustizia climatica, l’università e la ricerca svolgono un ruolo cruciale nell’affrontare le crisi che affliggono l’umanità e il pianeta, e è necessario quindi esaminare collettivamente gli ostacoli che impediscono alle comunità scientifiche di svolgere la loro missione pubblica.


La conferenza, che si svolgerà nell’arco di tre giorni, prevede sia discussioni plenarie e che gruppi di lavoro specifici, consentendo ai partecipanti di condividere e discutere le strategie sindacali da declinare poi attraverso un’azione collettiva, anche nel quadro della campagna di Education International Go Public!, per la difesa dell’Istruzione pubblica. I temi spazieranno dalla libertà accademica al lavoro nell’Era Digitale e il relativo accesso alla conoscenza, passando per l’utilizzo dei meccanismi e delle organizzazioni internazionali per influenzare le politiche nazionali.

La FLC CGIL potrà contribuire alla discussione internazionale a partire dalla elaborazione maturata negli anni in questi settori e dal protagonismo tra i lavoratori che ne fanno l’organizzazione più rappresentativa nel nostro Paese. Stimoli significativi sono costituiti dall’assemblea nazionale del 19 ottobre a Firenze e dalla complessa vertenza contrattuale nel settore della Ricerca. Sarà presente una delegazione della FLC CGIL composta da Graziamaria Pistorino, Segretaria nazionale, e Claudio Franchi, responsabile per le politiche internazionali.





di ISABELLA CASTAGNA


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it


SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI


SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER APPLE

SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER ANDROID