top of page

A BREVE IL BANDO DI CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI 2023

Come sarà la procedura concorsuale?


dirigenti scolastici

A breve dovrebbe uscire il bando per il prossimo concorso dirigenti scolastici 2023, la sua pubblicazione infatti è prevista per questo mese di luglio.


COME SARÀ LA PROCEDURA CONCORSUALE?


Il concorso prevede:

  • una prova preselettiva

  • una prova scritta

  • una prova orale

  • una graduatoria di merito al cui punteggio non concorre il voto conseguito nella prova preselettiva.



Se il numero dei candidati che abbiano presentato domanda di partecipazione alla procedura di reclutamento dovesse essere superiore a quattro volte il numero dei posti complessivamente messi a concorso, si procede allo svolgimento di una prova preselettiva, unica per tutto il territorio nazionale. La mancata presentazione alla prova preselettiva comporterà l’esclusione da tutta la procedura concorsuale. I candidati con invalidità uguale o superiore all’80% (art. 20, comma 2-bis, della legge 5 febbraio 1992, n. 104) sono esentati dalla prova preselettiva.



COME SARÀ STRUTTURATA LA PROVA PRESELETTIVA?


La prova preselettiva sarà articolata in un test di cinquanta quesiti a risposta multipla, la cui durata sarà stabilita nel contesto del bando. Per ciascuno dei cinquanta quesiti a risposta multipla è attribuito un punteggio pari a 1 punto per ogni risposta esatta e 0 punti per ogni risposta non data o errata.


Superano la prova preselettiva e sono ammessi alla prova scritta un numero di candidati pari a tre volte quello dei posti messi a concorso per ciascuna regione.

PROVA SCRITTA

La prova scritta, la cui durata sarà indicata nel bando, unica per tutto il territorio nazionale, consiste in cinque quesiti a risposta aperta, due quesiti in lingua inglese da svolgere a computer nella regione per la quale il candidato ha presentato domanda di partecipazione, la mancata presentazione comporta l’esclusione dal concorso. La prova scritta è superata con un punteggio minimo di 70/100.

PROVA ORALE

La prova orale, la cui durata è definita dal bando di concorso, consiste in un colloquio volto ad accertare:

  • la preparazione professionale del candidato

  • la capacità di risolvere un caso riguardante la funzione del dirigente scolastico

  • la conoscenza e la capacità di utilizzo degli strumenti informatici e delle TIC di più comune impiego presso le istituzioni scolastiche

  • conoscenza della lingua inglese al livello B2 del CEFR, attraverso la lettura e traduzione di un testo scelto dalla commissione. La prova è superata se si consegue un punteggio minimo di 70/100.


La commissione elaborerà la graduatoria di merito in relazione al punteggio conseguito nelle due prove scritto e orale che va da un minimo di 70 a un massimo di 100 per ogni prova, oltre ai titoli previsti dal bando fino ad un massimo di 30 punti.




di ISABELLA CASTAGNA


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it


SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI


SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER APPLE

SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER ANDROID

bottom of page