top of page
SPONSORIZZATE FB.png

UMA, BAMBINA CON DISABILITÀ COSTRETTA A TRASCORRERE UN'ESTATE DIFFICILE

A parlare è la mamma di Uma, bambina con disabilità costretta a trascorrere una difficile estate


Bambina disabile

“Vorreiprendereiltreno ETS racconta’’


Stella, mamma di Uma:

"Non dico che l’estate è brutta.

Infatti è bella per chi non ha problemi, per chi ha soldi e tempo per godersela.

Per noi sono tre mesi di agonia con i centri di riabilitazione che non chiudono manco ad agosto e che ti dimettono se ti permetti di portare tuo/tua figlia in vacanza.

Con le visite mediche che non sei riuscita a fare prima.

Con centri estivi che non prendono i bimbi con disabilità o se lo fanno, solo per poche ore e non con rapporto 1:1 come spesso è necessario.

Con il caldo asfissiante che imprigiona in casa chi ha delle patologie o disabilità che non vanno d‘accordo con le alte temperature.


Con la noia continuativa che i bambini dovrebbero subire solo in piccola parte.

Con la programmazione e la burocrazia da espletare in anticipo.

Insomma per tanti l’estate è bellissima per altri non è altro che una prigionia di tre mesi per tutti gli anni a venire. "

Uma Profilo

In foto Uma





di ISABELLA CASTAGNA


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it


SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI


SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER APPLE

SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER ANDROID

Kommentare


bottom of page