top of page
SPONSORIZZATE FB.png

SCUOLA PENSIONI: IERI È AVVENUTO L’INCONTRO TRA MINISTERO E SINDACATI

L’incontro svolto ieri tra il ministero dell’istruzione e i sindacati ha avuto finalmente una svolta


È di ieri pomeriggio l'incontro fra Ministero dell'Istruzione e Sindacati che ha avuto come oggetto il tanto discusso tema delle pensioni, che ad oggi sembra avere avuto una svolta significativa.


L'amministrazione ha parlato di un imminente riapertura delle funzioni su istanze online relativamente a "Quota 102" e "Opzione donna".


Le domande dovranno essere presentate entro il 28 febbraio. Tra le novità ritroviamo il riconoscimento da parte dell'APE SOCIALE ai docenti della scuola primaria, l'espletamento di un lavoro considerato gravoso.

Il Sindacato Anief, nella figura di Giuseppe Faraci, nonché Segretario Generale, annovera le novità introdotte dalla nuova Legge di Bilancio, in tema pensioni:



l'introduzione di Quota 102 che dà la possibilità di andare in pensione a tutti coloro i quali abbiano maturato i seguenti requisiti:

  • 64 anni di età e almeno 38 anni di contributi entro il 31/12/2022.


È stata inoltre riconfermata opzione donna, rivolta alle donne lavoratrici in possesso dei seguenti requisiti:

  • 58 anni di età e almeno 38 anni di contributi al 31/12/2021


E per finire l'Ape Sociale che dà la possibilità di andare in pensione a tutti quei lavoratori che maturano entro il 31/12/2022, i seguenti requisiti:


  • 63 anni di età e 36 anni di contributi con svolgimento di lavori gravosi, di cui almeno 6 anni degli ultimi 7 oppure almeno 7 anni degli ultimi 10 maturati come insegnante della scuola dell’infanzia e/o primaria;

  • 63 anni di età, 30 anni di contributi ed essere invalidi civili con una percentuale maggiore o uguale al 74%; 63 anni di età, 30 anni di contributi ed assistere da almeno 6 mesi, al momento della richiesta di pensione, un familiare convivente con handicap grave ai sensi della legge 104 del 1992.


Durante questo incontro, afferma il Segretario Faraci, sono state sollevate tante questioni. Tra queste è stata valutata la possibilità a tutti coloro che hanno già presentato domanda di pensionamento con i precedenti requisiti di per poter usufruire delle agevolazioni sopra citate.


Nei giorni a seguire si terrà un nuovo incontro in cui si definiranno tempi per la presentazione delle istanze.


di CARLO VARALLO

contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it



Commentaires


bottom of page