top of page
SPONSORIZZATE FB.png

SCUOLA: MAESTRA VACCINATA CON LE TRE DOSI MA RISCHIA LA SOSPENSIONE

Un errore di registrazione sulla piattaforma del ministero e non risulta il super green pass


Il 1° febbraio, data in cui entra in vigore l’obbligo della dose Booster per essere in possesso del Super green pass e consentire l’accesso a scuola da parte dei docenti e personale scolastico, si avvicina.


Vittima di un “Bug” nel sistema informatico, una maestra in servizio presso una scuola primaria di Cesenatico, in provincia di Forlì, che pur avendo effettuato il ciclo completo delle tre dosi, si ritrova a combattere con il sistema burocratico perché non risulta valido il suo Super green pass.


La stessa è in possesso di tutti i documenti attestanti l’effettiva inoculazione delle tre dosi e afferma:


"La prima dose del vaccino contro il covid19 mi è stata inoculata il 24 giugno 2021 dal mio medico di base, a Gatteo, e così anche la terza che ho fatto il 12 gennaio 2022. La seconda dose l'ho fatta il 20 luglio 2021 all'hub vaccinale dell'ospedale di Castelvetrano. Il problema del mancato rilascio del super Green pass pare risieda nel fatto che secondo l'ufficio vaccinazioni adulti dell'Ausl Romagna di Cesena la seconda dose è stata registrata come terza e, di conseguenza, il sistema informatico non accetta la registrazione dell'ultima dose del 12 gennaio scorso. Ma nel foglio rilasciato dal centro vaccinale di Castelvetrano è chiaramente scritto che si tratta della seconda dose. Mi trovo in una situazione singolare e assurda".


La donna ha tentato di risolvere il problema, prima chiamando gli operatori del numero di pubblica utilità “1500”, servizio gestito dal ministero e poi parlando con l’ufficio vaccinazioni di Cesena senza ottenere nessun risultato.


L’Asp di Trapani sembra sia riuscita a sbloccare almeno la situazione dell’errore di registrazione relativo alla seconda dose. Resta il problema del super green pass ancora non rilasciato ed il rischio della sospensione, visto i pochi giorni a disposizione per essere in regola con il certificato verde.


di CARLO VARALLO


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it



Comments


bottom of page