top of page
SPONSORIZZATE FB

FONDO DI 60 MILIONI DI EURO PER ATTIVITÀ SOCIO- EDUCATIVE A FAVORE DEI MINORI

Il fine è quello di sostenere le famiglie fra vita privata e lavoro


Il decreto legge lavoro prevede uno stanziamento di 60 milioni di euro per attività socio educative a favore di bambini e ragazzi.


“Al fine di sostenere le famiglie e facilitare la conciliazione fra vita privata e lavoro, è istituito, nello stato di previsione della spesa del Ministero dell’economia e delle finanze, per il successivo trasferimento al bilancio autonomo della Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per le politiche della famiglia, un Fondo con una dotazione pari a 60 milioni di euro per l’anno 2023, per le attività socio-educative a favore dei minori, destinato al finanziamento di iniziative dei Comuni, da attuare anche in collaborazione con enti pubblici e privati, finalizzate al potenziamento dei centri estivi, dei servizi socio- educativi territoriali e dei centri con funzione educativa e ricreativa che svolgono attività a favore dei minori”, è quanto si legge nella norma, contenuta nell’ articolo 37 del provvedimento.



Si tratta quindi di un fondo destinato a finanziare il funzionamento delle attività dei centri estivi che già da tempo i Comuni organizzano nei mesi di luglio e agosto. Affinché venga assegnato ai Comuni sarà necessario un passaggio istituzionale in sede di Conferenza unificata tramite una intesa da adottare entro 90 giorni dall’entrata in vigore del decreto stesso.

Il Governo aveva previsto un finanziamento per questo genere di iniziative per sostenere scuole ed enti locali nella realizzazione di proposte educative con l’ obiettivo di “recuperare” la socialità persa a causa dall'emergenza Covid.



di ISABELLA CASTAGNA


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it


SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI




Commenti


bottom of page