top of page
SPONSORIZZATE FB.png

COME UTILIZZARE LE FUNZIONI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA ATA 24 MESI

Guida con immagini


Le istanze per partecipare al concorso per soli titoli sono aperte dal 27 aprile 2023 al 18 maggio 2023.


Gli Uffici Scolastici infatti sono stati invitati a pubblicare sui propri siti internet i bandi di indizione dei concorsi entro e non oltre la data del 26 aprile 2023.


Presentazione della domanda - Cos’è e a chi è rivolto

La funzione di presentazione domande è destinata al personale ATA , già inserito, o che si vuole inserire nelle graduatorie permanenti di una determinata provincia. L’istanza permette a ciascun aspirante di presentare domanda di:

  • Inserimento di uno o più profili nelle graduatorie permanenti di una determinata provincia

  • Aggiornamento di uno o più profili già presenti nella graduatoria di una determinata provincia

  • Rinuncia ai contratti di lavoro a tempo determinato

  • Dichiarazione di eventuali titoli per la priorità per la scelta della sede.


Nel caso in cui l’aspirante non sia già presente nelle graduatorie provinciali deve indicare la provincia a cui destinare l’istanza nel rispetto della normativa vigente. Al contrario, nel caso in cui l’aspirante sia già presente con uno o più profili nelle graduatorie di una determinata provincia può richiedere di aggiornare i profili esistenti o inserirne di nuovi, ma senza poter cambiare la provincia di inclusione.


Aspetti generali

In questa guida si descrivono le funzioni dedicate alla presentazione delle domande. Gli aspiranti devono compilare e inviare la domanda utilizzando le funzioni a disposizione sul sito del Ministero dell’Istruzione, nella sezione “Istanze online”. Tramite le stesse funzioni è possibile anche associare tutti i documenti da allegare eventualmente alla domanda. L’utilizzo della modalità on line per la presentazione delle domande offre agli aspiranti la possibilità di controllare di persona la correttezza dei dati inseriti nella domanda.



Prerequisiti per l’utilizzo

Per accedere alle funzioni e utilizzarle, l’interessato deve avere:

  • un Personal Computer con connessione ad Internet e Acrobat Reader;

  • un indirizzo di posta elettronica istituzionale (istruzione.it) o altro indirizzo;

  • le credenziali di accesso: (username e password) ottenute con la procedura di Registrazione (vedi Guida Operativa della registrazione presente sull’home page).


Passi da fare per presentare la domanda

I passi che l’aspirante deve compiere per completare correttamente il procedimento di presentazione della domanda sono i seguenti:

  1. Accedere alla pagina principale delle “Istanze online”, la home page pubblica del Servizio con le proprie credenziali.

  2. Compilare la domanda (utilizzando la funzione “Inserisci”)

  3. Aggiornare, se necessario, i dati precedentemente inseriti (utilizzando la funzione “Modifica”)

  4. Inserire, se necessario o dove richiesto, l’elenco dei documenti da consegnare contestualmente alla domanda

  5. Inoltrare la domanda (utilizzando la funzione “Inoltra”). L’inoltro deve avvenire entro la data indicata come termine ultimo per la presentazione delle domande. Al momento dell’inoltro, il sistema crea un documento .pdf, che viene inserito nella sezione “Archivio” presente sulla home page, contenente il modulo domanda compilato.

L’intero processo di compilazione della domanda da parte dell’aspirante viene tracciato tramite il salvataggio di ciascuna sezione ma deve essere finalizzato dall’aspirante stesso con l’inoltro della domanda.


A garanzia del corretto completamento dell’operazione, dopo l’inoltro della domanda, l’aspirante può effettuare le seguenti operazioni:

  1. Verificare la ricezione di una mail contenente la conferma dell’inoltro e la domanda in formato .pdf

  2. Verificare che accedendo in visualizzazione sull’istanza, la stessa si trovi nello stato "inoltrata"

  3. Accedere alla sezione "Archivio" presente sulla Home Page personale di Istanze online e verificare che il modulo domanda contenga tutte le informazioni

Dopo l’inoltro della domanda, i dati presenti nel PDF potranno essere modificati solo previo annullamento dell’inoltro. L’aspirante dovrà quindi procedere all’annullamento tramite apposita funzionalità, modificare i dati e provvedere ad un nuovo inoltro. Quindi, se l’aspirante avesse necessità di modificare alcune informazioni inserite (relativamente alle caselle del modulo domanda o agli allegati), deve:

  1. annullare l’inoltro;

  2. apportare le modifiche;

  3. procedere con un nuovo inoltro.



Il nuovo inoltro deve avvenire entro la data indicata come termine ultimo per la presentazione delle domande.


Ai fini dell'inoltro/annullamento dell'istanza è obbligatorio inserire le sezioni e le dichiarazioni obbligatorie.


Come utilizzare le funzioni per la presentazione della domanda


L’accesso all’applicazione avviene dal sito del Portale del Ministero dell’Istruzione e successivamente alla pagina pubblica delle Istanze Online.


Fare clic su “Accedi”.




Il sistema propone una pagina in cui inserire le proprie credenziali di accesso del portale.





L’utente deve inserire le proprie credenziali e fare un clic su “ENTRA”. Se trattasi di ‘nuovo utente’, deve fare un clic su “Registrati”.


Una volta che l’Utente ha acceduto al Servizio in quanto regolarmente abilitato, nella Home page privata avrà a disposizione l’elenco delle istanze disponibili legate ai vari procedimenti amministrativi. In particolare, l’utente avrà a disposizione l’istanza per la presentazione della domanda per le graduatorie permanenti per il personale ATA.





Fare clic su “Vai alla compilazione” per compilare l’Istanza.


Dopo aver selezionato il pulsante “Vai alla compilazione”,viene prospettata una pagina informativa. L’utente deve leggere attentamente quanto riportato nella pagina - Per proseguire “cliccare” su “Accedi”.


Superati i controlli, l’utente può procedere con la dichiarazione dell’Ufficio Scolastico Provinciale al quale inoltrare la domanda.





L’utente seleziona dalla list-box proposta la provincia di interesse e clicca su ‘Avanti’


Viene prospettata la pagina seguente:





Per proseguire “cliccare” su “Avanti”


Il sistema prospetterà una pagina con tutte le sezioni della domanda da compilare. Il carattere ‘*’ indica che la Compilazione della sezione è obbligatoria per l’inoltro della domanda.




L’utente deve, per ogni sezione di interesse ai fini della compilazione, cliccare su ‘Azioni disponibili’ In fase di inserimento domanda , il sistema darà la possibilità di inserire i dati di interesse.


Come ‘azione disponibile’, viene proposto il tasto ‘Inserisci’


Gli utenti che devono dichiarare l’inserimento di un nuovo profilo devono utilizzare la sezione ‘Modello B1: Richiesta inserimento nella graduatoria’ dove hanno la possibilità di dichiarare i profili di interesse, su cui ancora non risultano inseriti, e per ognuno di essi i relativi dettagli richiesti. Per ogni profilo richiesto, deve inoltre essere dichiarata una delle seguenti modalità di accesso:

A – di essere in servizio in qualità di “profilo scelto” a tempo determinato

B – di non essere in servizio e di essere inserito nella graduatoria provinciale ad esaurimento o negli elenchi provinciali per le supplenze DM 75/2001 e/o DM 35/2004

C – di non essere in servizio e di aver prodotto domanda per l’inserimento nella III fascia delle GI per il conferimento delle supplenze temporanee ai sensi del D.M. n. 640 del 30/09/2017 relativa alla medesima provincia e al medesimo profilo professionale cui si concorre.


Gli utenti che devono dichiarare l’aggiornamento di un profilo in cui erano già presenti lo scorso anno devono utilizzare la sezione ‘Modello B2: Richiesta di aggiornamento nella graduatoria’ dove hanno la possibilità di selezionare i profili di interesse.


Le dichiarazioni soggette a scadenza, anche se già rese in occasione della precedente costituzione o integrazione delle graduatorie permanenti, devono essere necessariamente dichiarate perchè, se non riconfermate, si intendono non più possedute. Le situazioni soggette a scadenza sono le seguenti:

  • titoli di riserva

  • le lettere M, N, O, R, ed S dei titoli di preferenza - la precedenza dell’art. 21 della legge 104/92

  • la precedenza dell’art. 33 della legge 104/92, comma 6

  • la precedenza dell’art. 33 della legge 104/92 commi 5 e 7.


Ogni titolo deve essere dichiarato nella relativa sezione: le riserve nella sezione ‘Titoli di riserva’ le preferenze nella sezione ‘Titoli di preferenza’ le precedenze nella sezione ‘Modello H: Attribuzione priorità’ .


In fase di inserimento domanda, il sistema darà la possibilità di inserire i dati di interesse. Tutte le sezioni della domanda sono gestite con le stesse modalità. In riferimento ad ogni sezione, cliccando su ‘Azioni disponibili’, viene proposto il tasto: ‘Inserisci’




Al clic su ‘Inserisci’, il sistema prospetta la sezione di interesse e permette l’acquisizione dei dati di dettaglio. In fase di modifica domanda o comunque se la sezione di interesse risulta già inserita e quindi compilata, il sistema propone diversi tasti per altrettante azioni: ‘Modifica’, ‘Visualizza’, ‘Elimina’





Al clic su ‘Modifica’, il sistema prospetta la sezione di interesse e permette l’aggiornamento dei dati di dettaglio. Al clic su ‘Visualizza’, il sistema prospetta la sezione di interesse e permette la visualizzazione dei dati di dettaglio precedentemente inseriti/aggiornati; i dati saranno in formato protetto. Al clic su ‘Elimina’, il sistema provvede a cancellare tutti i dati di dettaglio della sezione di interesse.



di VALENTINA ZIN


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it



SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI




Commenti


bottom of page