top of page

CGIL: "SPERIMENTAZIONE DEI PERCORSI QUADRIENNALI, CINQUE SCUOLE MODENESI BOCCIANO LA RIFORMA"

Cgil: La proposta di sperimentazione dei percorsi quadriennali richiede l’adesione delle scuole entro il 30 dicembre e prevede una riforma radicale degli indirizzi di studio dei tecnici e professionali



Le scuole modenesi stanno bocciando senza nessuna esitazione la sperimentazione quadriennale voluta dal ministro Valditara che riguarda gli Istituti Tecnici e Professionali. Ad oggi infatti sono 5 gli istituti della nostra provincia che sono stati chiamati a votare: il Marconi di Pavullo, il Baggi di Sassuolo, il Galilei di Mirandola, il Venturi e il Cattaneo-Deledda di Modena. In tutti e 5 i casi i collegi dei docenti hanno respinto la proposta a larghissima maggioranza, con risultati che in qualche caso hanno sfiorato l’unanimità.



La proposta di sperimentazione, praticamente imposta dal ministro Valditara con un proprio Decreto emanato mentre è in discussione al Senato un DDL che ha ad oggetto la stessa materia, richiede l’adesione delle scuole entro il 30 dicembre e prevede una riforma radicale degli indirizzi di studio dei tecnici e professionali: riduzione da 5 a 4 anni dei percorsi di studio, riduce le ore delle materie a carattere generale a favore di quelle di indirizzo, introduce il PCTO (ex Alternanza Scuola Lavoro) e l’apprendistato già dal secondo anno (in pratica a 15 anni, in pieno obbligo formativo), subordina la didattica al contesto produttivo dei territori prevedendo l’ingresso di soggetti privati esterni nelle attività di progettazione dell’offerta formativa, e infine taglia anche dei posti di lavoro.



La Flc Cgil esprime soddisfazione per l’esito di queste votazioni che dimostrano la netta contrarietà verso una sperimentazione che subordina la scuola alle esigenze e ai bisogni di soggetti privati, snaturandola e trasformandola di fatto in un luogo di addestramento professionale.



Il messaggio che arriva da queste scuole è chiarissimo: l’unica scuola possibile è la scuola della Costituzione, che non si piega a logiche privatistiche e di mercato, e non si spezzetta cambiando forma e contenuto a seconda delle latitudini geografiche. La bocciatura è netta e senza appello: invitiamo il ministro Valditara a prendere atto di tutto questo e ritirare questa inaccettabile riforma


LEGGI ANCHE I SEGUENTI ARTICOLI










di LA REDAZIONE


contatti: redazione@ascuolaoggi.it - info@ascuolaoggi.it


SCARICA ORA L'APP DI ASCUOLAOGGI


SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER APPLE

SCARICA L'APP ASCUOLAOGGI PER ANDROID

Comments


NEWS IN
PRIMO PIANO

banner dattILOGRAFIA
NUOVI BANNER - 2
NUOVI BANNER
SUCCESSO 2
SUCCESSO 1
AUMENTA IL PUNTEGGIO IN GRADUATORIA DOCENTI
SUCCESSO 1
BANNER - NUOVA HOME PAGE

GPS 2024 2026

AUMENTA IL PUNTEGGIO IN GRADUATORIA DOCENTI
BANNER - NUOVA HOME PAGE
bottom of page